Esagonoilgiornale.com

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.
  • Accesso
    Login Login form

Arte

08
Giu
0

RINGRAZIARE L’INGRATITUDINE: APERTURA STRAORDINARIA DELLA PIRAMIDE 38° PARALLELO DI MAURO STACCIOLI, MUSEO A CIELO APERTO

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Un concetto profondo ed universale che racconta il maestro Antonio Presti, poeta dell'arte e della bellezza la cui vita e lavoro incarnano una romantica missione: trasformare il paesaggio e le comunità attraverso l'arte, come un giardiniere che semina fiori di cultura e di bellezza.

Presti ha dedicato la sua vita e le sue risorse per creare bellezza in luoghi anonimi e dimenticati, come il quartiere catanese di Librino, con la Porta della Bellezza nel 2009 e la Porta delle Farfalle nel 2023. La sua opera è un invito all'amore per l'arte, un inno alla speranza e alla trasformazione, che fiorisce nel cuore della Sicilia e oltre. La Fiumara d'Arte, un museo all'aperto situato nel comprensorio dei Nebrodi, conta nove opere di artisti di fama mondiale ed è un unicum nel

panorama internazionale, inoltre ha trasformato un'intera area in un centro di arte contemporanea a cielo aperto, attirando visitatori e appassionati da tutto il mondo. Ecco la finalità di Presti e della Fiumara d’Arte: promuovere la bellezza, non solo estetica, ma anche interiore, che si manifesta attraverso la generosità e l'impegno verso gli altri e verso il mondo che ci circonda. La bellezza, per il mecenate, è la chiave per risvegliare le coscienze, stimolare il pensiero critico e promuovere il benessere collettivo: è attraverso la contemplazione e l'esperienza della bellezza che possiamo aspirare a una società più armoniosa e coesa.

Ringraziare l’ingratitudine è una visione, apparentemente contrastante, che svela una profonda verità sulle dinamiche umane. Ringraziare l'ingratitudine, secondo Presti, non è un atto di resa, ma un potente strumento di liberazione. Anche di fronte al mancato riconoscimento o alla mancanza di apprezzamento, il valore delle nostre azioni e della nostra arte rimane inalterato. Questa prospettiva aiuta a restare in pace con sé stessi, a mantenere la propria integrità e a proseguire il cammino della creatività e del contributo sociale senza farsi scoraggiare.

“La cecità è il male della nostra contemporaneità, occhi che guardano ma non vedono; in questa società si guarda troppo al consumo, all’apparire, ognuno di noi ha la tendenza a prendere e non a restituire. La Fiumara d’Arte è la testimonianza che quando si restituisce con il cuore, si tocca il cuore manifestando la bellezza.”

Con la sua incessante ricerca della bellezza e del suo potere trasformativo, Antonio Presti si conferma un esempio luminoso di come l'arte possa elevare lo spirito umano e contribuire a costruire un mondo migliore.

“Lo spirito che anima l’amore è sempre amare. Lo spirito che anima il sogno è sempre sognare. La mia missione del donare continuerà sempre, e voglio mantenere integra e proteggere la bellezza ringraziando l’ingratitudine. Un messaggio che voglio estendere anche ai partecipanti del rito, ricordando a tutti, anche nella vita quotidiana, di non cedere all’azione di quell’essere male che colpendo il nostro ego ci fa rimanere male. Perché in quell’istante i sentimenti che nutrono la nostra anima sono: rabbia, livore, rancore e tradimento. Solo ringraziando l’ingratitudine possiamo proteggere lo spirito che anima la bellezza ed il suo amare. Ringraziare e non rivendicare. Uno speciale ringraziamento va al Presidente della Regione Sicilia Renato Schifani, per aver dimostrato sensibilità fin dal suo insediamento per la “Fiumara D’Arte”, e per aver collaborato attivamente con la Fondazione proteggendo le opere e sostenendo le future iniziative.”

Sulla collina di Motta d’Affermo si staglia la maestosa Piramide – 38° parallelo di Mauro Staccioli, alta 30 metri, orientata a nord-ovest in modo che tutti i giorni, al tramonto, gli ultimi raggi del sole attraversano l’opera. Una scultura faraonica che vuole trasformare il 38° parallelo da linea di demarcazione - la circonferenza è la stessa che separa la Corea del Nord dalla Corea del Sud - in linea di connessione, promuovendo valori come la pace e la bellezza. Un patrimonio d’arte contemporanea che si inserisce in un programma di valorizzazione del territorio siciliano che mira a rilanciare il turismo culturale nei Comuni di Reitano, Pettineo, Castel di Lucio, Motta d’Affermo, Santo Stefano di Camastra, Mistretta, Tusa.

b2ap3_thumbnail_Screenshot-2024-06-08-10.09.48.png

SOLSTIZIO D’ESTATE GIUGNO 2024: RINGRAZIARE L’INGRATITUDINE

La piramide sarà visitabile all’interno, attraverso un tunnel dove dal buio si passa alla luce, rivelando uno spazio ideato come luogo del pensare, un tempio della meditazione che parla di un altro potere, quello della Bellezza. La luce che penetrerà all’interno sarà un’illuminazione della coscienza, contro il male imperante, quello dell’ignoranza.

Visite: 146
0
29
Apr
0

A LIBRINO CONTINUA IL “SOGNO DEL SOGNARE”, PRENDE FORMA IL MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA “MAGMA”

Inviato il in Arte

 

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
L’artista e mecenate Antonio Presti – presidente della Fondazione Fiumara D’Arte - dopo la realizzazione della monumentale “Porta delle Farfalle”, non si ferma e dona due nuove opere d’arte alla comunità di Librino, iniziando a dare forma al museo d’arte contemporanea a cielo aperto “MAGMA”. Sono due sculture di luce che restituiscono con la loro ombra la visione della bellezza. “Amare” e “La Sognatrice” sono state realizzate dall’artista fiorentino Fabrizio Corneli e installate, rispettivamente, nel complesso condominiale “Le Ravennate” e nelle case popolari site in Viale Bummacaro 9. Le opere saranno inaugurate venerdì 10 maggio alle ore 18.30, alla presenza dei giornalisti, delle istituzioni, delle associazioni, ma soprattutto degli abitanti del quartiere, che hanno vissuto in prima persona il processo artistico di rigenerazione. Due opere che fanno della luce la loro materia </span><span style="font-size: 12.16px;">Le opere sono composte da lamine in acciaio inox e da un faro posto in basso che proietta un fascio di luce verso l’alto. Le sculture svelano la loro magia quando il sole tramonta: grazie all’illuminazione, le ombre delle lamine disegnano un volto per “La Sognatrice” e la visione di un bacio per “Amare”. La luce diventa quindi pennello e l’ombra il suo tratto, restituendo ai fruitori la visione dell'opera solo quando intorno è tutto buio: è grazie a queste installazioni luminose che, secondo Antonio Presti, «anche di notte verrà restituita agli abitanti del quartiere la visione della Bellezza». «Non è la prima volta che disegno un volto e un bacio con le ombre - ha dichiarato Corneli - sono due figure archetipiche, condivise da tutte le culture del mondo, delle immagini subconscie che l’arte ha lo scopo di tirare fuori».

La Fondazione Antonio Presti - Fiumara d’Arte entra in contatto con il microcosmo dei condomini di Librino

Inizia a prendere forma “MAGMA”: il progetto di trasformare Librino in un museo d’arte contemporanea a cielo aperto, ideato dal maestro Antonio Presti e dalla Fondazione Fiumara d’arte. E ancora una volta saranno gli stessi abitanti di Librino i protagonisti del processo artistico: dopo aver coinvolto le scuole e le associazioni per la realizzazione della “Porta delle Farfalle”, adesso Presti ha scelto di avvicinarsi ai condomini del quartiere: «I condomini sono un microcosmo complesso fatto di cooperative, persone e storie. Entrando dentro i condomini si scopre una Librino diversa da quella narrata dai media». Già da mesi la Fondazione dialoga con i condomini che ospiteranno le nuove opere ed ha organizzato nei cortili dei laboratori creativi con l’argilla: l’arte diventa così un medium per scambiare opinioni con gli inquilini, per conoscere le loro impressioni e stringere nuovi legami. La Fondazione continua la ricucitura spirituale e artistica di tutto il quartiere, condividendo ancora di più con gli abitanti il processo di trasformazione che coinvolge l’intera comunità di Librino.

b2ap3_thumbnail_Screenshot-2024-04-29-22.41.43_20240429-204529_1.png

Visite: 198
0
26
Mar
0

Arte, alla Montevergine artecontemporanea espone l’artista tedesca Sonja Streck

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Dal 6 aprile al 4 maggio 2024 la galleria Montevergine artecontemporanea (Via Serafino Privitera, 6/8, Ortigia ) ospiterà la personale “IO SONO astrazione ed empatia” di Sonja Streck, a cura di Marilena Vita (inaugurazione sabato 6 aprile ore 18.30, ingresso libero).

Sonia Streck nasce da una famiglia di creativi vicino Stoccarda (Germania) dove frequenta l’Accademia di Belle arti. A 25 anni si trasferisce a Zurigo e lavora nel campo della moda e del design, fino a quando qualche anno fa arriva in Sicilia e si stabilisce a Catania. Nell’isola il suo modo di dipingere subisce un processo di trasformazione. Gli elementi figurativi che hanno contraddistinto negli anni la sua pittura, diventano forme astratte dai colori armoniosi, che conferiscono alla composizione pittorica un’atmosfera quasi onirica. Il percorso espositivo propone una selezione di opere realizzate dal 2018 a oggi e di immagini fotografiche inedite dell’artista..

“Per comprendere meglio la pittura della Streck – scrive Marilena Vita nel testo critico della mostra - è importante capire il contesto in cui si forma l’artista, ma ancora più fondamentale è il viaggio che la porta in Sicilia dove finalmente trova il luogo ideale per approfondire la sua ricerca artistica.
Immersa nella luce e nei colori dell’isola, l’artista dà vita a una ricerca in cui segno, colore, superficie vengono usati per raccontare la sua storia, ricerca questa, che sarà determinante per un nuovo linguaggio pittorico”.

Nella pittura della Streck il supporto dell’opera diviene esso stesso spazio di espressione, dove l’artista manifesta la sua libertà, l'interiorità, la sensibilità e la spiritualità. Su ogni supporto usato che sia legno, cartone o materiale riciclato, l’artista costruisce una mappa di segni e colori e li trasmette a chi ne fruisce creando un dialogo con l’osservatore.

Sonja Streck durante il vernissage presenterà una performance site specific dal titolo “IO SONO” della durata di 15 minuti, messa in scena in collaborazione con Alice Ferlito (attrice teatrale) che interpreterà un testo scritto dalla stessa artista.

La mostra potrà essere visitata tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 16 alle 19.30 oppure su appuntamento (0931 453505 /3483312032).

Visite: 191
0
08
Mar
0

Con “Lolita, la ninfetta” si alza il sipario su “Amori tossici”

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
 Si alza il sipario sulla settima stagione teatrale “Amori tossici”, diretta da Massimo Tuccitto e promossa dall’associazione culturale Godot con il Teatro Alfeo e la partecipazione del Centro Antiviolenza Ipazia.
Il primo appuntamento è in programma sabato 9 marzo alle 21, al teatro Alfeo di Siracusa, dove andrà in scena “Lolita, la ninfetta” per la regia di Massimo Tuccitto che fa anche parte del cast insieme con Giorgia Gallotti, Francesca Totti e Alfredo Mauceri. Lo spettacolo, con le musiche di Tchaikovsky, i costumi e le scene dell’associazione culturale Godot e Paolo La Mesa come assistente alla regia, sarà replicato il 10 marzo alle 18,30 e il 24 marzo alle 21, sempre al teatro Alfeo.
«Lolita di Nabokov, opera annoverata tra le più belle storie d’amore della letteratura - precisa il regista Massimo Tuccitto - è a mio avviso, senza nulla togliere al valore della scrittura, il diario di un pedofilo. Per me non possono esserci altre letture e dunque è così che questa storia va restituita anche se la critica letteraria, condizionata dalla cultura patriarcale imperante, ha stravolto la visione di questo testo».
Aggiunge Giorgia Gallotti, che interpreta Lolita: «Quella che sto vivendo è per me un’esperienza incredibile. A quasi 18 anni prendere parte a uno spettacolo così importante, con professionisti del genere, mi riempie di entusiasmo e di responsabilità, perché penso sia giusto che la storia di questo amore tossico vada raccontata per mettere in guardia chi ha pochi anni come me, e anche meno, da chi finge di amare, ma in verità vuole solo approfittarsi».

Visite: 241
0
05
Gen
0

Nel fine settima visite gratuite nei musei civici e alle Latomie dei Cappuccini «Opportunità per conoscere il patrimonio culturale cittadino»

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
A Siracusa, le festività natalizie si chiuderanno con due giornate interamente dedicate alla promozione del patrimonio culturale cittadino promosse dall’assessorato alla Cultura.
Domani (6 gennaio) dalle 10 alle 13 potranno essere visitati gratuitamente i musei civici, con un suggestivo percorso in Ortigia. I siti aperti al pubblico saranno il Wunderkammer in via San Pietro 16 con la vicina chiesa di San Pietro apostolo; il Museo del mare al Foro Italico Vittorio Emanuele II (Marina); il Museo del cinema in piazza dei Cavalieri di Malta; il Museo dei pupi in piazza San Giuseppe; la Fonte Aretusa con la vicina piazza recentemente riqualificata.
Domenica 7 gennaio, sempre dalle 10 alle 13, saranno nuovamente visitabili le Latomie dei Cappuccini, con il Teatro di Verdura e il Piccolo teatro, anche questo sito interamente rigenerato e inaugurato dalla amministrazione cittadina.
Per il sindaco Francesco Italia e l’assessore Fabio Granata, si tratta di «un’altra bella opportunità per i cittadini e i viaggiatori per scoprire tasselli preziosi del patrimonio culturale siracusano, meno conosciuti rispetto ad altri monumenti e siti ma non meno importanti per raccontare la storia di una città patrimonio Unesco dal 2005 e consapevole della sua straordinaria stratificazione culturale. Un modo intelligente e coinvolgente per salutare le festività e iniziare ben il 2024».

Visite: 303
0
15
Dic
0

Le connessioni dell'arte: nasce StudioBLu81 Contemporaryart, il laboratorio della pittrice Chiara Fronterrè aperto al territorio

Inviato il in Arte


b2ap3_thumbnail_Arte.jpgSarà la personale di pittura "Land-Escape" ad inaugurare lo studio/laboratorio "StudioBlu81 Contemporaryart", il nuovo progetto della pittrice Chiara Fronterrè. Il vernissage è previsto il 22 dicembre alle 18:30 in via Regina Elena 27 a Marzamemi, in cui si svolgerà una performance musicale curata da Rosita Pignanelli che selezionerà dei brani musicali lasciandosi ispirare dai lavori di Chiara Fronterrè.
Chiara Fronterrè, laureata all'Accademia delle belle arti di Napoli, corona il sogno di aprire le porte di un nuovo "rifugio creativo" a tutta la comunità.
"Blu81" non è solo luogo di creazione d'arte nel cuore del borgo marinaro di Marzamemi, ma anche uno spazio in cui la passione e la bellezza si fondono per ispirare e coinvolgere la comunità artistica e non solo.
"Uno spazio - racconta Chiara Fronterrè - in cui l'arte prende vita e si connette con chi la crea e chi la ammira, un centro pulsante di creatività. Ho voluto fortemente creare questo luogo che non sarà solo il mio laboratorio, o una esposizione permanente, ma un punto di riferimento per tutti gli artisti. All'interno dello studio ci sarà sempre uno spazio dedicato ai miei lavori che in futuro dialogheranno con opere di altri artisti dal differente linguaggio espressivo, come la scultura e la fotografia".

Fronterrè svela qualche dettaglio dell'ambizioso progetto, a partire dal nome: "StudioBLu81 Contemporaryart". "Il nome rievoca una sorta di numero identificativo del pantone blu - spiega l'artista - , un blu assoluto che frequentemente si ritrova nei miei lavori".

La prima personale che Chiara Fronterrè presenterà al pubblico è "Land-Escape", un titolo che nasce da un gioco di parole tra il termine inglese "Landscape", paesaggio, e un trattino che basta a stravolgerne il significato evocando ciò che emerge effettivamente dai quadri: una "fuga dalla terra". "Ventidue lavori - spiega Fronterrè - realizzati con carte e stoffe naturali sovrapposte, che raffigurano paesaggi stratificati. Lembi di terra che lasciano il racconto alla memoria che, come i sogni, apre all’indefinito, alle ombre, alle tracce. Questi lavori descrivono al meglio l’ impegno e la passione del mio viaggio di ricerca dentro il paesaggio naturale e sociale, personale e collettivo, della Sicilia". Sarà possibile visitare "Land-Escape" fino a febbraio del 2024.

Visite: 270
0
28
Nov
0

Gli spettacoli della Compagnia dei pupari Vaccaro Mauceri a Madrid e a Rieti E al teatro Alfeo di Siracusa a giorni il debutto di “Santa Lucia - la furia di Maniace”

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg

 Dopo aver chiuso un anno ricco di successi al teatro Alfeo con la 24esima stagione teatrale dei pupi, la Compagnia dei pupari Vaccaro Mauceri ha avuto l’onore e il piacere di aprire la stagione di teatro ragazzi del teatro Massimo di Siracusa. Subito dopo, i pupari di Siracusa sono partiti alla volta di Madrid per quattro spettacoli. In scena uno dei cavalli di battaglia della Compagnia, ovvero

Continua a leggere
Visite: 319
0
20
Nov
0

Si terrà venerdì 24 novembre alle 18,30, nello Spazio Contemporaneo Agorà di Palermo, “Equilibri”, la mostra personale dell’artista cipriota Vassilis Vassiliades.

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Un nuovo appuntamento dall’aura internazionale per la galleria di via XII Gennaio, realizzato in collaborazione con la professoressa Stefania Pennacchio, scultrice e presidente dell’associazione culturale Leucò Art Gallery di Siracusa la quale, da molti anni, si adopera per concretizzare un canale artistico internazionale con un focus tra Cipro e Italia. Basti pensare, per citarne una, a “Limitrofi - Solo lo spazio ricorda”, mostra di scultura e pittura che si è tenuta lo scorso anno a Siracusa con una serie di eventi a corollario della mostra come l’interessantissimo convegno internazionale dal titolo “Kairos: Solo lo spazio ricorda – Confronto tra Greci d’Oriente e Greci d’Occidente” che, per l’occasione, aveva fatto convergere nella città aretusea alcuni dei più importanti artisti e studiosi italiani, ciprioti e ateniesi.

Nel corso dell'inaugurazione della mostra a Palermo sarà Nicolò Navarra a presentare al pubblico i lavori di Vassilis Vassiliades, uno degli artisti più rappresentativi del panorama dell’arte contemporanea della sua nazione.
Stefania Giacchino, curatrice della mostra, afferma: «Come da tradizione la galleria Agorà, dal 1989, dà spazio ad artisti provenienti da tutto il mondo e che vogliono esprimere il loro modo di sentire anche al di là delle frontiere del proprio Paese attraverso il linguaggio universale dell’arte, da sempre manifestazione dell’animo umano. Vassilis Vassiliades – conclude - sente l’esigenza impellente di rielaborare qualcosa che è dentro di sé e lo propone al pubblico che lo tradurrà a modo suo, permeandolo della propria sensibilità e cultura».

In occasione di questa personale in Sicilia, l’artista cipriota ha selezionato una serie di opere che riflettono il modo in cui egli percepisce il mondo intorno a sé, il suo modo di pensare come individuo e il suo modo di vivere.

Come afferma Vassilis Vassiliades «dopotutto, ogni forma d’arte non può che essere autobiografica. Ci sono equilibri visivi, equilibri fisici, equilibri concettuali. Queste situazioni, come ogni equilibrio, combinano al loro nucleo due azioni apparentemente opposte: il movimento e l’immobilità. A prima vista, l'equilibrio sembra coincidere con l'assenza di movimento, portandoci associativamente all'assenza di tempo. Come una pausa nella realtà che viviamo, un congelamento del mondo come un presente prolungato. Una silenziosa immobilità che gradualmente inizia a emanare un profumo di eternità».

La mostra sarà visitabile fino al 27 gennaio 2024.

Visite: 315
0
03
Ott
0

Montevergine Artecontemporanea, nasce uno spazio dedicato alle nuove frontiere dell'Arte visiva

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Montevergine Artecontemporanea, un nuovo project space dedicato alle arti visive contemporanee, è lieta di annunciare l'inaugurazione ufficiale che avrà luogo il 7 ottobre 2023 alle ore 19,30 nei propri locali, al civico 6/8 di via Serafino Privitera, nel cuore di Ortigia.

Continua a leggere
Visite: 325
0
27
Set
0

LA PORTA DELLE FARFALLE: IL DONO DI ANTONIO PRESTI AL QUARTIERE LIBRINO

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Lo scorso 14 aprile è stata inaugurata La Porta delle Farfalle, opera monumentale del mecenate Antonio Presti, fondatore di Fiumara d’arte. Un intervento epico, un cavalcavia di circa 1.5 km, nel quartiere di Librino, composto da ben 45 opere in bassorilievo di terracotta, realizzate da architetti, artisti, licei artistici siciliani, associazioni, e oltre 20.000 bambini e mamme del quartiere stesso.

Continua a leggere
Visite: 325
0
26
Set
0

Montevergine Artecontemporanea, nasce uno spazio dedicato alle nuove frontiere dell'Arte visiva

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg

Montevergine Artecontemporanea, un nuovo project space dedicato alle arti visive contemporanee, è lieta di annunciare l'inaugurazione ufficiale che avrà luogo il 7 ottobre 2023 alle ore 19,30 nei propri locali, al civico 6/8 di via Serafino Privitera, nel cuore di Ortigia.

Continua a leggere
Visite: 360
0
10
Set
0

“Ritorno al passato” di Giordano Cascone

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
È stata inaugurata venerdi’, 8 settembre la mostra fotografica “ Ritorno al passato” del giovane floridiano Giordano Cascone, allestita nell'androne del palazzo comunale fino al 10 settembre. Il sindaco di Floridia, Marco Carianni, che ha aperto la serata, ha commentando il tema della mostra ricordando usi e tradizioni antiche, ricordando chi ci ha preceduto.

Continua a leggere
Visite: 367
0
01
Set
0

Kakiparis tra miti e leggende: la personale di Giancarlo Digrande dal 2 al 18 settembre al Palazzo Ducezio di Noto

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Dal 2 al 18 settembre Palazzo Ducezio a Noto, ospiterà la personale di Giancarlo Digrandi dal titolo Kakiparis tra miti e leggende.
Tale mostra prende il nome proprio, dal fiume Cassibile, nei pressi del quale la storia annovera due importanti rese.

Continua a leggere
Visite: 691
0
01
Set
0

Antonio Presti interverrà all’inaugurazione dell’evento di presentazione del progetto “Gioiosa Guardia – UnLost City: Rinascita di una città”

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Dall'Etna alle Alpi, dal Po al Simeto quale è una delle maggiori crisi che colpisce l'Italia? La risposta non è difficile. Si tratta dello spopolamento dei centri collinari e montani: una crisi nazionale, che colpisce drammaticamente il sud d'Italia.

Continua a leggere
Visite: 351
0
25
Ago
0

Il cinema che nutre l'anima: al via la quinta edizione di CiboCorto cine festival internazionale

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Settanta lavori giunti sul tavolo della giuria, 15 selezionati tra corti, documentari e animazione. Prenderà il via venerdì 25 agosto la quinta edizione di Cibo corto cine festival internazionale, il primo festival in Sicilia dedicato al cibo che nasce proprio con l’intento di contribuire alla divulgazione e all’affermazione dei valori della cultura del cibo attraverso il linguaggio cinematografico.

Continua a leggere
Visite: 370
0
12
Lug
0

Le rappresentazioni classiche su Rai 5 Cinque spettacoli in onda dal 15 luglio al 12 agosto

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
In onda il 15 luglio lo speciale del programma “Visioni”
sulla 58. Stagione teatrale dell’INDA:
alle 21,45 verrà trasmessa Medea

Continua a leggere
Visite: 473
0
04
Lug
0

"Stranizza d’amuri” di Giuseppe Fiorello aprirà la XV edizione di Ortigia Film Festival

Inviato il in Arte

La proiezione speciale di “Stranizza d’Amuri”, esordio alla regia di Giuseppe Fiorello, aprirà, sabato 15 luglio alle ore 21:30 in Arena Minerva, la XV Edizione di Ortigia Film Festival. Fiorello, insieme agli attori Samuele Segreto e Anita Pomario, sarà l’ospite d’onore della prima serata.

Continua a leggere
Visite: 517
0
30
Giu
0

Ortigia Film Festival annuncia le giurie della XV edizione: Laura Delli Colli Presidente della giuria Lungometraggi

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Sarà Laura Delli Colli la Presidente di Giuria del Concorso Lungometraggi opere prime e seconde italiane della XV edizione di Ortigia Film Festival, in programma a Siracusa dal 15 al 22 luglio 2022, con lei, la giornalista televisiva Margherita Ferrandino e l’attrice Elena Lietti.

Continua a leggere
Visite: 458
0
26
Mag
0

Mosaici disegnati e donati dall’Istituto Raiti in onore del settantesimo anniversario della Lacrimazione della Madonna.

Inviato il in Arte

Il mese di maggio è dedicato alla Madonna, e in particolare a Siracusa si celebra con devozione la Madonnina delle Lacrime. Adorazione che ha suscitato l’interesse di un’intera scuola che ha deciso di onorare la rappresentante a cui è dedicato il celebre Santuario cittadino. I docenti dell’istituto comprensivo Raiti, guidati dalla preside Angela Cucinotta, hanno creato in collaborazione degli studenti dei maxi disegni floreali, lunghi quasi due metri, realizzati riprendendo lo stile dell’infiorata, ma con materiali naturali non deperibili come sono  i petali di fiori. A tal fine i ragazzi splendidamente coordinati dai docenti hanno portato il materiale necessario tra cui riso, legumi secchi e di semi di mais. L’occorrente è  servito per riempire le tavole su cui sono stati disegnati dei fiori come fossero le tessere di un mosaico,  e poi alcuni sono stati sapientemente dipinti. Un contributo della comunità scolastica che ha portato ad un risultato bellissimo dal punto di vista espositivo e che appena messi in posa ha suscitato l’interesse di turisti e religiosi.

Visite: 479
0
16
Mag
0

PREMIO MUSICALE “CORRADO MARANCI” – SIRACUSA XVI Edizione 2023

Inviato il in Arte

Si terrà domenica prossima (21 maggio) alle ore 19, all’Urban Center di via Nino Bixio 1, la XVI edizione del Premio Musicale, intestato al noto maestro siracusano Corrado Maranci.
Patrocinata dal Comune, la manifestazione è organizzata dall’Associazione Musicale “Cori di Val d’Anapo”, presieduta da Tonino Bonasera, cantante di musica popolare e protagonista di numerose tournée in tutto il mondo, coadiuvato dallo scrittore Corrado Di Pietro, nella qualità di direttore artistico.
Anche quest’anno i riconoscimenti sono andati a rinomati artisti del panorama musicale regionale e nazionale: il compositore e chitarrista Tom Sinatra, per la musica world; il fisarmonicista Ivano Biscardi, per la musica classica; il cantante e batterista Roberto Catanzaro, per la musica leggera; il sassofonista Fabio Tiralongo, per la musica jazz; il virtuoso del pianoforte Antonio Canino; la cantante Giusy Schilirò, per la musica popolare; il soprano Marianna Cappellani, per la musica lirica; il gruppo folkloristico Palmarum Insula, per la musica folk; il pianista William Leni, per la musica classica. Il Premio Maranci Giovani è andato al giovanissimo batterista siracusano Anthony Gianni.
Il premio speciale per il teatro e il cinema è stato assegnato all’attore e regista Bruno Torrisi.
La cerimonia di premiazione sarà condotta dalla storica presentatrice del Premio, Denise Spicuglia.

Visite: 1261
0
Vai all'inizio della pagina