Esagonoilgiornale.com

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.
  • Accesso
    Login Login form

Politica

12
Apr
0

Il ministro Santanché a Palazzo Vermexio per presentare l’Hub del turismo digitale Nel pomeriggio il sindaco Italia agli Stati generali del cinema

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
Il salone “Paolo Borsellino” di Palazzo Vermexio ha ospitato stamattina la presentazione dell’Hub del turismo digitale alla quale ha partecipato il ministro Daniela Santanché, presente a Siracusa per gli Stati generali del cinema. L'iniziativa, organizzata dal ministero del Turismo, aperta a operatori del settore e ai diretti gestori del profili economici-finanziari-digitali quali i dottori commercialisti, si inserisce in un ciclo di eventi tenuti nei territori per illustrare vantaggi e benefici connessi alla partecipazione attiva all’Hub del turismo digitale. Realizzato con i fondi del Pnrr, l’hub punta a valorizzare l’offerta turistica utilizzando le nuove tecnologie e ha già portato alla realizzazione del sito ufficiale del turismo www.italia.it.
Prima dell’incontro, il ministro Santanché si è intrattenuta con il sindaco Francesco Italia e con l’assessore regionale al Turismo Elvira Amata, nella sala “Raffaello Caracciolo” di Palazzo Vermexio.
Il sindaco Italia ha illustrato al ministro e all’assessore i risultati positivi, e le conseguenti ricadute economiche, raggiunti da Siracusa in termini di presenze e pernottamenti, evidenziando anche l’importanza di investire nel digitale. «Le nuove tecnologia – ha detto – hanno un effetto moltiplicatore fino a pochi anni fa del tutto impensabile. L’idea di un hub del turismo digitale risponde esattamente a questa esigenza e può spingere il settore turistico a fare sistema poiché il confronto e lo scambio di esperienze e buone pratiche può solo portare crescita e ulteriori risorse da investire in un mondo che vive solo se riesce a rinnovarsi e a essere sempre più attrattivo. La rivoluzione digitale permette alle aziende turistiche di arrivare dove prima era impossibile spingersi e consente a platee di potenziali utenti prima irraggiungibili di organizzare viaggi comodamente seduti a casa. Turisti che, una volta arrivati a destinazione, devono poter fruire di servizi utilizzando i loro smartphone e pianificare le loro visite riducendo al massimo rischi e contrattempi. Tutto questo in un sistema che si autoalimenta perché i dati che è possibile raccogliere con il digitale diventano informazioni preziose per migliorare sempre di più l’offerta turistica e la qualità dei servizi».
Nel pomeriggio, il sindaco Italia ha portato i saluti istituzionali agli Stati generali del cinema, al Castello Maniace. Ha parlato del legame esistente tra crescita turistica e aumento «dell’interesse di produttori, registi, autori per la città. L’immagine – ha affermato – rilanciata in tutti i modi nel grande e nel piccolo schermo, anche attraverso grandi brand internazionali, ha contribuito a innescare un meccanismo virtuoso a vantaggio della nostra offerta», premiando gli sforzi compiuti dall’Amministrazione nella promozione della città.
Poi Italia ha aggiunto: «Le parole sono sostenute dai fatti. Se il 2022 è stato l’anno di Cirano e Indiana Jones, il 2023 è stato quello della serie Netflix Il Gattopardo, tratto dal capolavoro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. L’anno era iniziato con le riprese del video di uno dei successi di Colapesce e Dimartino, che poi sono tornati per presentare il loro La primavera della mia vita girato in gran parte a Siracusa. Nel corso del 2023, la Film Commission si è occupata di circa 40 lavori, tra questi anche l’assistenza per uno spot della Ferrari che per la seconda volta ha deciso di portare qui i suoi bolidi. In 10 anni le collaborazioni sono state circa 250: film, spot, campagne pubblicitarie, cortometraggi, programmi Tv, documentari, videoclip, dagli Stati Uniti al Canada, dal Brasile al Giappone, alla Cina, all'Australia e a tutta Europa ».

Visite: 37
0
11
Mar
0

IL PRESIDENTE REGIONALE DELL’ANCI INCONTRA L’OSSERVATORIO CIVICO

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
L’Osservatorio Civico di Siracusa, presieduto da Salvo Sorbello, ha incontrato il presidente regionale dell’Anci e sindaco di Canicattini Bagni Paolo Amenta. Era presente anche Donatella Lo Giudice, vicepresidente dell'Osservatorio Civico.
È stato fatto il punto su diversi aspetti della sanità pubblica: dal nuovo ospedale di Siracusa alle Case della Comunità, agli Ospedali di Comunità e alle Centrali Operative Territoriali, previsti dalla Missione 6 del PNRR.
Paolo Amenta ha sottolineato l’importanza per i Comuni di stimolare il dialogo con i rappresentanti della partecipazione civica, come peraltro previsto dall’art. 118 della Costituzione, mentre Salvo Sorbello ha illustrato le finalità dell’Osservatorio Civico, che si propone di monitorare e promuovere la trasparenza, la partecipazione e la responsabilità delle istituzioni pubbliche, in particolare dei comuni e che sta riscontrando una lusinghiera attrattiva nell'opinione pubblica provinciale.
“E’ interesse di tutte le comunità locali - ha affermato il presidente Amenta - incoraggiare il dibattito e il confronto sulle strategie dei comuni, valorizzando il ruolo della società civile e delle positive esperienze di monitoraggio come nel caso dell’Osservatorio Civico di Siracusa, di rendicontazione e comunicazione delle azioni pubbliche, favorendo lo scambio di esperienze, competenze e risorse, anche per rafforzare il senso di appartenenza e solidarietà tra le comunità”.

Visite: 108
0
08
Mar
0

Democrazia partecipata, si vota on line fino a giorno 18 Tredici proposte in corsa, stanziati sessanta mila euro

Inviato il in Politica


b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
 C’è tempo fino al 18 marzo per partecipare alla votazione del processo di Democrazia partecipata 2023 del Comune di Siracusa. A disposizione un totale di 60.200 euro. Sono 13 le proposte ammesse. Potranno votare tutte le persone residenti a Siracusa che abbiano compiuto 16 anni.
La votazione si svolge online, sulla piattaforma messa a disposizione dal progetto “Spendiamoli Insieme”, che aveva già ospitato le votazioni di Siracusa relative all’anno 2021. Il link per consultare le 13 proposte e votare la propria preferita è https://spendiamolinsieme.bipart.it/idea-list/396/236/343
Ecco di seguito i titoli delle 13 proposte e una breve sintesi. La descrizione integrale è presente sulla piattaforma di voto.

Parco di via Sicilia completamento progetto - di Stefano Gugliotta. Si propone il completamento del progetto di riqualificazione, già vincitore nel 2021 ma non realizzato per insufficienza di fondi, creando un luogo a verde pubblico provvisto di illuminazione, impianto di annaffiatura e adeguato parcheggio

Generazione Start-up Siracusa 2023: La finanza agevolata per gli imprenditori di domani - di Luciano Avola. La proposta prevede la realizzazione di tre workshops sulle opportunità economico-finanziarie per giovani imprenditori, al fine di accompagnarli nella scrittura e presentazione di business plan per l’avvio di nuove start-up.

Spazio Sport Talete - di Alessia Marletta, A. D. Polisportiva Aretusa Il progetto propone di trasformare l’area soprastante il Parcheggio Talete in uno spazio di aggregazione tramite la creazione di attrezzature per lo sport all'aperto (un campo da basket, un percorso vita e due corsie per la corsa).

BiciPark e Videocamere nel Parcheggio di Viale dei Lidi - Fontane Bianche - di Stefano Burgaretta. Il progetto propone di installare una rastrelliera per biciclette e un impianto di videosorveglianza nel Parcheggio pubblico di Viale dei Lidi, Fontane Bianche

Anfiteatro del Parco Reimann in sicurezza - di Marcello Lo Iacono. Il progetto mira a rendere fruibili e sicure alcune aree di Villa Reimann deputate allo svolgimento di eventi culturali, celebrazioni di matrimoni civili e visite guidate.

Stalli portabici a Siracusa - di Concita Pintaldi La proposta prevede l’installazione di stalli pubblici in grado di bloccare la bicicletta contro i furti senza creare impedimenti ai marciapiedi.

Aula natura: restauro della serra del vivaio comunale come laboratorio inclusivo e sostenibile - di Emma Schembari, Associazione Rifiuti Zero Siracusa. Il progetto prevede il restauro e la riattivazione della serra del vivaio comunale, in via di Villa Ortisi 56, per la creazione di un’aula natura multifunzionale, dedicata all'educazione ambientale e alla promozione della biodiversità.

Piantiamola insieme - di Giorgia Grillo, associazione Piantala A.I.A.C. Si tratta di un’azione di sensibilizzazione ambientale che prevede la piantumazione di alberi e la condivisione di buone pratiche orientate alla tutela del verde

Parco tematico sulle conoscenze tradizionali per la lotta alla desertificazione nei territori iblei – Restauro dell’ecosistema ambientale e urbano di una periferia - di Luciano Arena Il progetto propone di trasformare le aree limitrofe alla biblioteca nel quartiere Mazzarona in un museo all’aperto sulla cultura dell’acqua, un centro di documentazione ambientale per l’uso delle risorse naturali e aggregazione dei cittadini

Realizzazione nuova Agorà viale Epipoli - di Maurizio Russo. Il progetto mira a realizzare uno spazio aperto alla cittadinanza per attività ludico-ricreative, riqualificando l’area mediante la realizzazione di un’area verde dotata di nuovi impianti di illuminazione, panche in legno e attrezzature ludiche.

Insieme Superiamo Gli Ostacoli (I.S.G.O) - di Salvatore Russo Il progetto propone di realizzare nell’area della Balza Akradina un percorso OCR (Obstacle Course Race) e Boot Camp.

Sportiva…mente - di Maria Assenza Parisi La proposta prevede la realizzazione di un campo multifunzionale da basket/calcetto nell’area esterna di pertinenza dell’I.C. “Nino Martoglio” situato in un quartiere a carattere “popolare”, privo di strutture sportive pubbliche.

Promuovere il territorio - Via Italia 103 - di Enzo Rindinella, Rotary Club Siracusa Monti Climiti. Il progetto mira alla rigenerazione sociale e culturale di un’area urbana degradata recuperando il campetto di calcio già esistente, che l’usura del tempo e l’abbandono hanno reso impraticabile.

Una volta scelta la proposta che si vuole votare basta cliccare il tasto “vota” e seguire le istruzioni della piattaforma, che prevedono una registrazione (tramite mail oppure cellulare) e l’inserimento del proprio codice fiscale, sul quale la piattaforma effettua il controllo per validare il voto.
Le persone che hanno già utilizzato la piattaforma per votare nella precedente occasione risulteranno tra gli utenti già registrati e potranno quindi fare accesso con le credenziali in loro possesso oppure effettuare la procedura di recupero password offerta dalla piattaforma.
Per un supporto tecnico è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando eventuali difficoltà con la procedura di voto.
Per ogni altra informazione è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Visite: 110
0
07
Mar
0

Cannata: GOVERNO MELONI VICINO A PICCOLE IMPRESE. CREDITO DI IMPOSTA 5.0 ABBATTUTO IL LIMITE DI 40 MILA EURO PER L’ACCESSO

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

“Il credito di imposta 5.0, abbattendo il limite di investimento di 40 mila euro per l’accesso delle imprese , consentirà di investire senza limiti anche a quelle più piccole. Un ottimo risultato a cui il Governo è pervenuto a seguito di interlocuzione con le categorie rappresentative delle piccole imprese e come voluto da fratelli d’Italia”. E’ quanto dichiarato dall’On Luca Cannata, vicepresidente della commissione bilancio del Dipartimento economia di Fdi oggi al ministero con la collega Eliana Longi della commissione trasporti per un incontro con il Ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di Coesione e il Pnrr Raffaele Fitto sulle tematiche del credito d’imposta .
“Il limite dei 200 mila euro previsto invece dalla Zes unica sarà valutato a seguito di una riforma, compatibilmente e cumulativamente con il credito 5.0. Siamo così vicini alle aziende e diamo risposta anche a quelle di minori dimensioni, con investimenti nella transizione energetica e digitale”, dichiara l’on Cannata
“Con la Zes unica già attiva la struttura darà poi sostegno al modello di semplificazione burocratica delle imprese, senza lasciare indietro nessuno”. Cannata conclude: Il ministro Fitto con il Premier Meloni dimostrano ancora una volta vicinanza al tessuto produttivo e alle piccole imprese e artigiane mettendo a disposizione risorse e semplificazione nelle procedure”

Visite: 116
0
06
Mar
0

Tiziano Spada: “Siracusa nella Port Authority, PD sin da subito in prima fila per questa battaglia”

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

“Siracusa è nella Port Authority. Nell’ambito del ddl n. 986, è infatti stato approvato in Senato, con una convergenza bipartisan, un emendamento a firma del senatore Antonio Nicita che, anche al fine di valorizzare gli asset strategici del siracusano, inserisce la rada di Santa Panagia e quella del Porto Grande all’interno dell’Autorità Portuale di Sistema della Sicilia orientale”.
Lo comunica il deputato regionale del Partito democratico, Tiziano Spada, che esprime soddisfazione per l’importante risultato raggiunto dal senatore Nicita, con cui lavora da tempo a questa tematica importante insieme ai consiglieri comunali del PD di Siracusa.

 

Il parlamentare regionale spiega: “Il Partito democratico ha sin da subito fatto propria questa battaglia, mobilitandosi a livello sia regionale sia nazionale, arrivando adesso all’approvazione di questo emendamento in Senato. Fondamentale è stato il confronto costante e continuo sui temi, oltre a una virtuosa sinergia sia con l’Autorità Portuale”.


Tiziano Spada conclude: “Si tratta di un passaggio determinante per rilanciare l’attività portuale della città e non solo. In questo modo, Siracusa potrà fare una serie di investimenti che negli anni sono mancati, incrementando, di conseguenza, anche l’occupazione”.

Visite: 108
0
06
Mar
0

Siracusa nell’Autorità del sistema portuale della Sicilia Orientale.

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

I parlamentari siciliani di Fratelli d’Italia Luca Cannata, Salvo Pogliese, Manlio Messina, Francesco Ciancitto, Eliana Longi, Ella Bucalo, Raoul Russo, Salvo Sallemi, Ella Bucalo, e il deputato regionale Carlo Auteri hanno espresso soddisfazione per l’approvazione, nell’ambito del DL Ex Ilva, dell’emendamento che ha consentito l’inserimento di Siracusa nell’Autorità del Sistema portuale del mare della Sicilia Orientale che vedeva al suo interno Augusta e Catania.
“Oggi si sana un vulnus – dicono gli esponenti di Fratelli d’Italia – durato per troppo tempo. L’approvazione dell’emendamento consente l’ingresso di Siracusa nell’Autorità del Sistema portuale della Sicilia Orientale rafforzando così l’intero sud est isolano e conferendo nuova linfa e slancio alle opportunità di crescita del territorio. Abbiamo convintamente sostenuto questa opportunità votando favorevolmente l’emendamento in un’ottica di potenziamento dei porti aretusei che porterà benefici sia in ambito turistico e diportistico, sia per quanto concerne l’indotto del Petrolchimico”. Nel decreto legge è prevista la razionalizzazione all'interno della medesima Autorità di sistema portuale, le attività, la logistica e gli investimenti nelle strutture portuali serventi gli stabilimenti del settore della raffinazione ricadenti all'interno del Polo petrolchimico siracusano e riconosciuti di interesse strategico nazionale. Quindi Siracusa con la Rada di Santa Panagia e la rada del Porto Grande) entrano a pieno titolo nell’autorità portuale. “Lo avevo anticipato durante la seduta di Consiglio comunale - conclude Cannata - avevo garantito il mio impegno per arrivare al risultato con Siracusa al centro della portualità regionale con pari dignità e importanza rispetto ad Augusta e Catania. Ho condiviso con il gruppo parlamentare di FdI l’esigenza del territorio e di accelerare e trovare subito soluzione e in Senato abbiamo reso concreto e fattivo l’impegno preso in consiglio comunale. Ancora una volta si dimostra la nostra politica del fare. Tutto questo significherà la pari gestione di Siracusa con Augusta e Catania dei fondi e delle risorse PNRR per le infrastrutture portuali come auspicato anche dal Ministro Musumeci. Prossimamente come già anticipato in consiglio comunale nella riforma dei porti provvederemo a valutare la modifica del testo sulla governance.

Visite: 107
0
05
Mar
0

Siracusa è nella Port Authority, approvato emendamento Nicita. “Prossimo passo modifica alla governance per Sicilia e Sardegna”

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

“Nell’ambito del DDL n. 986, è stato approvato in Senato, con una convergenza bipartisan, un emendamento a firma Nicita, che, anche al fine di valorizzare gli asset strategici del siracusano, inserisce la rada di S. Panagia e del Porto grande di Siracusa, all’interno dell’Autorità portuale di sistema della Sicilia orientale, modificando conseguentemente l’allegato A della legge 28 gennaio n.84 del 1994, esattamente con le medesime modalità che nel 2022 hanno riguardato l’ingresso di Pozzallo.
Alla prima occasione utile, mi propongo di intervenire anche sulla modifica della Governance, con un emendamento alla legge del 1994 così da equiparare i capoluoghi di provincia della Sicilia e della Sardegna, afferenti alle authorities, alle città metropolitane. In modo da attribuire eguale posizione a tutti i capoluoghi di provincia che afferiscano. Ciò sulla base delle oggettive peculiarità dell’insularità sui porti delle isole rispetto alla incidenza delle coste in altre regioni italiane, peculiarità peraltro riconosciute dalla recente modifica dell’art. 119 della Costituzione.
Con questi passaggi rilanceremo l’attività portuale tutta della Sicilia orientale in generale, e anche di Siracusa in particolare. La politica europea dei Porti, tanto in materia di aiuti di Stato quanto in materia antitrust, richiede aggregazioni forti e competitive, in grado di attrarre investimenti pubblici e privati nei porti, nella prospettiva del rilancio del commercio internazionale, della sostenibilità e dell’occupazione.
Il PNRR già prevede circa 20 milioni di Investimenti, alcuni dei quali vanno recuperati nel nuovo dl PNRR approvato dal Governo, mentre le stesse linee guide FSC 21-27 riguardano, per molte materie, questioni che devono rilanciare tutta la Sicilia sud-orientale, in un’ottica di cooperazione e di efficiente divisione del lavoro e di rilancio dell’occupazione.
Adesso la norma passerà all’attenzione dalla Camera dove si prevede in tempi brevi l’approvazione del medesimo testo già passato in Senato.
Ringrazio, per il confronto costruttivo e per l’intesa bipartisan conseguita in Senato, il Presidente della nona Commissione De Carlo, il relatore del DDL Pogliese, il Governo e il Presidente della Regione Siciliana. Ringrazio infine i consiglieri comunali del PD di Siracusa, Milazzo, Greco e Zappulla, e il Deputato regionale Spada, con i quali abbiamo istruito assieme il dossier” é quanto Dichiara il senatore Nicita 

Visite: 171
0
05
Mar
0

VINCIULLO:Concordare con il territorio l'attingimento di acqua dal Lago di Lentini! Ricordo a Sammartino che anche gli agricoltori della Piana di Lentini hanno le stesse esigenze di quelli di Catania.

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
Apprendo, con stupore, che l'Assessore leghista all'Agricoltura, Luca Sammartino, avrebbe stanziato 600 mila euro, in favore del Consorzio di Bonifica 9 di Catania, per acquistare 2 pompe di rilancio per captare l'acqua dal lago di Lentini e portarla nella piana di Catania. Lo comunica Vincenzo Vinciullo.
Questa decisione, per sé sicuramente positiva, non può essere presa sulla testa degli allevatori e agricoltori della provincia di Siracusa e, in particolare, del triangolo agrumicolo di Lentini, Carlentini e Francofonte.
Invito, pertanto, l'Assessore a concordare con il territorio della provincia di Siracusa la modalità, la durata e la quantità di acqua che verrà attinta dal lago di Lentini per portarla a Catania.
Non occorre sottolineare come questa notizia ha creato legittimo allarme fra gli agricoltori e allevatori siracusani che bisognerà fugare, ha concluso Vinciullo, prima di mettere in funzione le pompe per evitare le conseguenti proteste.

Visite: 109
0
03
Mar
0

Nuova DC: Nominati i vertici provinciali.

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
L‘ex Presidente della Regione siciliana,Totò Cuffaro, e il segretario regionale, Stefano Cirillo, hanno partecipato ad una riunione di quadri dirigenti del partito della Nuova DC della provincia di Siracusa che si è tenuto stamattina presso un noto centro conferenze a Siracusa.
Nell' occasione è stata ufficializzata la nomina dei vertici provinciali del partito, oltre a nuovi ingressi. Il coordinamento provinciale è stato affidato a: Salvo Andolina, avvocato, ex consigliere provinciale e attuale assessore alla viabilità del Comune di Avola, Sebastiano Brancati, commercialista, ex consigliere comunale di Siracusa e Giuseppe Castania, medico, ex Sindaco di Francofonte.
Il coordinamento cittadino di Siracusa è stato affidato alla dott.ssa Maria Angelica Gervasi, imprenditrice, gia' candidata piu votata nella DC alle ultime elezioni amministrative aretusee.
Le nomine dei vertici provinciali sono state accompagnate da nuovi ingressi nel partito tra cui spicca quella del Sindaco di Palazzolo Acreide, Salvatore Gallo, nominato componente della direzione regionale del partito.
In sala tra i presenti anche il Sindaco di Solarino, Peppe Germano, e molti consiglieri provenienti dal resto della provincia a testimoniare l interesse verso la crescita del partito che, come ribadito da Cuffaro " vuole essere il pilastro moderato del centrodestra siciliano.
Nei prossimi giorni - ha annunciato Totò Cuffaro - si procederà con la nomina dei coordinatori in tutti i rimanenti comuni della provincia e dei coordinatori dei collegi, oltre che dei componenti dei dipartimenti tematici provinciali, avviando sin da subito la campagna tesseramento e la strutturazione in tutto il territorio provinciale.

Visite: 179
0
29
Feb
0

Siracusa rimpasto in Giunta, il sindaco: i tempi mi sembrano maturi

Inviato il in Politica


«Da alcuni mesi ormai si inseguono voci di un imminente rimpasto in Giunta, dibattito al quale non ho mai voluto partecipare perché considero la questione posta nei termini sbagliati. L’ambizione di allagare ad altri la coalizione che ha contribuito alla mia riconferma a sindaco l’ho sempre chiaramente manifestata tutti, a cominciare dagli alleati della prima ora, perché ritengo che questa sia la strada migliore per far raggiungere alla città obiettivi sempre più alti. Penso che a questo punto siano maturi i tempi per una prima rimodulazione della giunta».
Lo dichiara il sindaco Francesco Italia riprendendo i contenuti di un’intervista rilasciata in una trasmissione radiofoni ca.
«Credo che sia un elemento di stabilità – aggiunge Italia – riuscire a contare su una squadra di governo che rispetti gli impegni presi durante la compagna elettorale e rispecchi, nella maniera più fedele possibile, i rapporti di forza presenti in consiglio comunale, i quali, com’è evidente a tutti, dal giorno delle elezioni sono profondamente cambiati. C’era l’impegno di inserire un altro rappresentante del gruppo che fa capo al vice sindaco Edy Bandiera, così come di dare visibilità alle liste che hanno da subito sostenuto la mia candidatura. Inoltre, è sotto la luce del sole che la collaborazione in consiglio comunale con il Mpa dell’onorevole Carta è sempre più intensa e non è mai venuta meno durante questi primi mesi del ciclo amministrativo».
Continua il sindaco Italia: «Questa è l’immagine dei rapporti politici in questo momento. Come ho sempre fatto, continuo a parlare e a confrontarmi con tutti perché, come dimostrano la vicenda del nuovo ospedale o del G7 agricoltura di settembre, se si vogliono raggiungere risultati ambiziosi, un sindaco deve sempre tenere aperta l’interlocuzione con tutti i gruppi. Se c’è la volontà reciproca di incontrarsi le occasioni non mancheranno e una sta per arrivare: l’approvazione del bilancio di previsione. Si tratta del più importante strumento di programmazione attraverso cui transitano le più principali dinamiche amministrative».
«Mi piace – conclude il sindaco Italia – interloquire con chi dimostra concretamente di volerlo fare e contare su un gruppo coeso, che lavora per il bene comune condividendo valori, idee e progetti. Lasciando da parte il manuale Cencelli».

Visite: 195
0
28
Feb
0

Il gruppo consiliare del PD si pronuncia sull’ ostello dei lavoratori di Cassibile

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
Ieri il gruppo consiliare del PD ha votato a favore alla proposta della seconda commissione consiliare per il Regolamento dell’Ostello dei lavoratori stagionali.
A Cassibile abbiamo una sfida vera con due obiettivi fondamentali: da un lato realizzare condizioni degne di accoglienza dei lavoratori stagionali e dall’altro rafforzare le condizioni di tranquillità dei nostri concittadini residenti a Cassibile.

Ogni anno svariati lavoratori stagionali arrivano a Cassibile per cimentarsi nella raccolta della patata e degli ortaggi e negli ultimi anni alcuni di loro – e non tutti per ragioni di spazio - hanno potuto alloggiare all’Ostello, usufruendo dei servizi che in esso erano contenuti.

L'ampliamento dei posti letto dell'Ostello può consentire il superamento di alcuni problemi riscontrati negli anni precedenti. Fino all'anno scorso, infatti, l'Ostello aveva pochi posti e lasciava fuori lavoratori che, non avendo alternative, si accampavano all'esterno. In quest’ottica va anche aumentato il ventaglio di servizi attivi su Cassibile per rendere il territorio vivibile e accogliente per tutti.

L’ostello rappresenta, inoltre, un primo passo –non bastevole – nel percorso di contrasto al caporalato e al lavoro nero ma bisogna percorrere ancora tanta strada. Proprio per questo chiediamo che l’Amministrazione comunale si impegni con azioni concrete di monitoraggio e contrasto insieme alla Prefettura, alle forze di P.S., l’ispettorato del lavoro, alle associazioni datoriali e ai sindacati dei lavoratori.

Bene ha fatto la seconda commissione ad affrontare il tema e sviluppare la proposta e il Consiglio comunale ad approvare il regolamento e dimostrare così di assumersi la responsabilità politica di accogliere la sfida per una sana convivenza e interazione a Cassibile tra tutte le comunità locali esistenti, garantendo sicurezza e decoro alla comunità locale e condizioni di vita dignitose ai lavoratori stagionali impegnati nella raccolta della patata e altri ortaggi.

Visite: 112
0
28
Feb
0

Canoni per l’utilizzo dei siti antichi, dichiarazione dell’assessore alla Cultura Granata

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

Sui nuovi canoni di concessione dei siti culturali per attività di spettacolo, l’assessore alla Cultura Fabio Granata, anche nella veste di presidente dell’Associazione Articolo 9, dichiara quanto segue.

La Regione riveda le scelte sui canoni di concessione dei luoghi antichi di spettacolo. Non si pregiudichino le attività culturali e la nostra autonomia sulla valorizzazione del Patrimonio. Avere scelto di recepire un decreto del ministero della Cultura rischia di intaccare la nostra preziosa esclusiva sulla governance dei beni culturali e di pregiudicare la vitalità artistica dei preziosi luoghi antichi di spettacolo.
L’organizzazione di un evento di livello nei nostri siti non deve essere visto solo come un’opportunità di “profitto diretto”, attraverso il canone, da parte della amministrazione regionale ma come un supporto fondamentale a creare indotto sul tessuto economico delle nostre città, dai trasporti alla ricettività, dalla ristorazione al commercio, attraverso i grandi eventi ospitati. Paradossale poi non recepire proprio quella parte del decreto che, opportunamente, non equipara le istituzioni culturali partecipate dallo Stato e dalla Regione all’impresa privata.
E così, dopo aver pregiudicato a Siracusa la realizzazione di eventi musicali di grande livello, si rischia adesso di mettere in discussione anche la stagione delle gloriose Rappresentazioni classiche al Teatro greco, a 110 anni dalla loro nascita.
Dopo tanti sforzi in difesa della autonomia regionale sui beni culturali e sui parchi, mi sembra infatti gravissimo e paradossale registrare incertezze anche sugli spettacoli della Fondazione Inda, avendo già visto tramontare le più belle e importanti stagioni di musica d’autore mai viste in Sicilia.
Il danno economico e d’immagine rischia di diventare clamoroso, come ha denunciato Francesco Italia sia come sindaco di Siracusa che come presidente dell’Inda, con la soddisfazione, immagino, di chi ha fatto di tutto per ostacolare ogni utilizzazione del Teatro (con la favola di danni inesistenti alle “sacre pietre”) e trovando in questa azione una sponda incomprensibile da parte della Regione Siciliana.
I parchi autonomi sono nati in Sicilia per essere luoghi di grande cultura e non scenario di piccole rivendicazioni di competenze o di lotta politica. Fermiamoci tutti fin quando siamo in tempo e rivediamo alcune decisioni penalizzanti sulla vita culturale, turistica e sociale della Sicilia e di Siracusa”.
dott

Visite: 112
0
27
Feb
0

Tiziano Spada: “Aumento costi di concessione del Teatro Greco di Siracusa rischia di compromettere la stagione di spettacoli”

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
“L’aumento del costo di concessione del Teatro Greco di Siracusa rischia di essere un danno grave per lo svolgimento della stagione di rappresentazioni classiche”.

A dichiararlo è l’on. Tiziano Spada, parlamentare regionale del Partito Democratico, in relazione al recepimento da parte della Regione Siciliana della norma nazionale – il Decreto Ministeriale del 11 aprile 2023 che disciplina la determinazione minima dei canoni per la concessione d’uso dei beni in consegna a istituti e luoghi della cultura statali – che aumenta in maniera esponenziale il canone di concessione per l’utilizzo del Teatro Greco.
“Dai 170 mila euro attuali - aggiunge Spada – si passerebbe a circa 340 mila euro. Per questo ho presentato una richiesta di audizione urgente in V Commissione Cultura, Formazione e Lavoro, in cui sono stati convocati il direttore generale dei Beni Culturali, l’assessore al ramo Roberto Scarpinato e il sindaco di Siracusa in qualità di presidente della Fondazione Inda. La norma nazionale prevede che gli enti partecipati dallo stato, come l’Inda, non debbano essere soggetti all’aumento del costo di concessioni, ma nel recepimento da parte della Regione Siciliana questa parte è stata esclusa”.
Il deputato regionale aggiunge: “La realizzazione della stagione di rappresentazioni classiche al Teatro Greco è fondamentale per la provincia di Siracusa, non solo dal punto di vista turistico ma anche da quello economico grazie all’indotto non indifferente di spettatori provenienti da tutto il mondo. Per questo ho chiesto immediatamente l’audizione dei diversi soggetti coinvolti, con l’obiettivo di scongiurare l’annullamento della stagione che creerebbe un danno grave a tutto il territorio”.

Visite: 117
0
22
Feb
0

Bilancio di previsione 2024, dichiarazione del presidente del consiglio comunale Di Mauro

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Cronaca.jpg

Nelle prossime settimane il consiglio comunale sarà chiamato a discutere il bilancio di previsione pluriennale e quello del 2024. Sul punto, il presidente Alessandro Di Mauro, ha rilasciato la seguente dichiarazione.
Nel mese di marzo il consiglio comunale si occuperà dell’approvazione del bilancio di previsione 2024, strumento fondamentale per un armonico ed efficace svolgimento dell’attività politico-amministrativa.
Sono certo che il lavoro dei consiglieri sarà utile a contemperare le esigenze della città e le istanze che arrivano dalla gente ed auspico che il giusto spazio trovino i problemi del quartiere Epipoli, specie in materia di manutenzione stradale e riqualificazione.
Da circa 20 anni il Comune è in debito verso questo quartiere, che ormai è a pieno titolo residenziale ma è deficitario in termini di servizi. Sono certo che l’Amministrazione in carica, che dà continuamente prova di attenzione verso il territorio, e il consiglio comunale sapranno trovare le risorse necessarie per dare il via agli interventi di cui c’è bisogno.
Proprio nei giorni scorsi, all’assessore Vincenza Pantano, che ha competenza su Lavori pubblici e Viabilità, ho rappresentato le condizioni di degrado di alcune strade e l’urgenza di mettere ordine alla segnaletica verticale e orizzontale, carente lungo viale Epipoli, soprattutto agli incroci con le strade del Villaggio Miano e in corrispondenza con il semaforo.
Confido nella provata concretezza dell’assessore Pantano e spero di vedere presto i primi risultati. Sarebbe un segnale di attenzione verso i cittadini.

Visite: 87
0
22
Feb
0

Tiziano Spada: “Vicino al sindaco Carianni, preso di mira dagli attacchi vergognosi dell’on. Auteri”

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

Piena solidarietà del deputato regionale del Partito Democratico, Tiziano Spada, nei confronti del sindaco di Floridia, Marco Carianni. Il riferimento è al “vile attacco” - per usare le parole di Spada - del parlamentare regionale di Fratelli d’Italia, Carlo Auteri, nei confronti del primo cittadino floridiano.

L’on. Tiziano Spada spiega: “È davvero inconcepibile un attacco vergognoso come quello che Auteri ha sferrato nei confronti del sindaco Carianni. E lo è non solo nei contenuti ma anche nei modi spregevoli, che di certo non si addicono a quello che dovrebbe essere un parlamentare regionale. Auteri attacca e, diciamolo chiaramente, minaccia un sindaco come Carianni che sta mostrando grandi doti amministrative, dando risposte concrete alla comunità floridiana dopo i disastri del passato”.

Il parlamentare Spada continua: “Auteri, invece, mostrando tutta la propria incompetenza cerca di dispensare consigli su come amministrare. Menomale che non sia riuscito a diventare sindaco di Sortino, altrimenti non sarebbe di certo stato eletto all’Ars. Il collega Auteri cerca di screditare il primo cittadino di Floridia, facendo credere che Carianni abbia scoperto adesso il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità. Forse è Auteri a non saperlo, ma si tratta di un fondo che la legge obbliga a rimpinguare rispetto alla capacità di riscossione del Comune”.

Quindi Spada inviata il collega Auteri “a pensare agli spettacoli e agli eventi che in questi anni non ha mai smesso di organizzare e di finanziare, anziché di fare illazioni e allusioni su aspetti che riguardano la legalità dell’agire del sindaco Carianni”.

Il parlamentare del PD conclude annunciando “interrogazioni e accessi agli atti su tutta una serie di azioni che il deputato Auteri sta portando avanti, non considerando il conflitto di interessi che intercorre tra queste tematiche e il suo ruolo di parlamentare della Regione Siciliana. Di certo non ci facciamo dare lezioni di legalità da nessuno, e nelle prossime settimane daremo seguito a sollecitazioni e denunce che da più parti rispetto all’attività che porta avanti Auteri”.

Visite: 134
0
21
Feb
0

Voto per i fuorisede, Spada (PD): “Calendarizzate le audizioni, impegno trasversale sul tema”

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
“Il diritto di voto per i fuorisede è una battaglia che non ha colore politico. Lavoriamo in Assemblea Regionale Siciliana nell’interesse della democrazia”.

A sottolinearlo è Tiziano Spada, parlamentare regionale del Partito Democratico, a proposito del Disegno di Legge che garantirebbe ai cittadini residenti in Sicilia di votare nonostante si trovino fuori Regione per motivi di studio, lavoro e cura.
“Nella giornata di mercoledì, in I^ Commissione “Affari Istituzionali”, abbiamo calendarizzato le audizioni per la definizione del Disegno di Legge che consentirebbe il voto ai fuori sede – aggiunge Spada -. Come testo base è stato adottato quello della collega on. Martina Ardizzone che verrà coordinato con quelli presentati dal sottoscritto, dall’on. Nello Dipasquale e dall’on. Ismaele La Vardera. Si tratta di un passaggio fondamentale per dotare i cittadini siciliani, giovani e meno giovani, di un diritto sancito dalla Costituzione”.
Il deputato regionale aggiunge: “Quello che sta emergendo in questa legislatura conferma l’impegno trasversale su diversi temi su cui da decenni regna il silenzio. Il fatto che diventino argomento di discussione in Assemblea Regionale certifica la determinazione non solo del sottoscritto ma di una generazione intera che sta provando finalmente a cambiare le cose”.

Visite: 161
0
19
Feb
0

Siracusa: Il Gruppo consiliare del PD si espone dopo l’incendio di via Elorina

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
A distanza di qualche giorno dall’incendio che ha interessato la parte bassa di Siracusa, Il gruppo consiliare del PD nelle persone di Massimo Milazzo, Sara Zappulla e
Angelo Greco scrivono alla stampa e rendono noto quanto segue:
“Sono passati due giorni dall’incendio ma c’è ancora molta confusione sotto al cielo.
Apprendiamo dalla stampa che l’ARPA nella giornata di ieri ha rilasciato i primi dati e registra una quantità elevata di “composti tipici dei fenomeni di combustione incontrollata” in parte riconducibili agli idrocarburi.
Sebbene non sia ancora possibile accertare se nell’aria fosse presente o meno diossina, una certezza oggi c’è: bisognava avvisare prima, meglio e tutti.
Come già lamentato, infatti, l’Amministrazione ha diramato due mail giorno 16 in cui si invitava “per pura precauzione” a tenere chiuse le finestre ma non ha mai fatto cenno a dei possibili rischi per la salute delle persone, come non ha fornito in seguito informazioni sulla fine dell’emergenza o indicazioni sulla nocività dei fumi in atmosfera.
I cittadini hanno dovuto capire o intuire tutto, scegliendo come comportarsi in autotutela e in completa autonomia, senza la guida chiara ed esplicita di chi della tutela della salute di tutti è responsabile.
Anche e proprio di questo parleremo mercoledì in consiglio comunale discutendo la mozione per la prevenzione sugli incendi.
Ringraziamo sempre e ogni volta i vigili del fuoco, la protezione civile e tutti coloro che, con il loro sforzo, hanno fatto sì che l’emergenza non diventasse fatale. Rimane l’amarezza per un fenomeno– quello degli incendi – drammatico, per una prevenzione ancora insufficiente e per il mancato impegno nel rafforzare la Protezione Civile.
Vogliamo, però, rilanciare e fare una proposta per il futuro: l’Amministrazione comunale si faccia promotrice, insieme alla Prefettura, di un protocollo di azione tra Vigili del Fuoco, Protezione civile, ARPA e ASP di Siracusa.
Bisogna dotarsi di un sistema organizzativo talmente efficace che consenta di dare tempestiva e capillare notizia su cosa sta bruciando, quali sono i comportamenti immediati da adottare preventivamente e cosa viene rilasciato nell’aria per fare approfondite valutazioni e prendere successivi provvedimenti.”

Visite: 140
0
10
Feb
0

Nicita e Spada: “Bene adesioni alla proposta PD su Port Authority e Siracusa”

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

 “Siamo lieti che la proposta lanciata per prima dal Partito Democratico inizi a trovare attenzione e consenso nel dibattito pubblico. Occorre ora che la nostra proposta che Siracusa aderisca da protagonista alla AdsP del mare di Sicilia si misuri con un orizzonte concreto di azione”.

A dichiararlo sono Antonio Nicita, vice capogruppo del PD al Senato, e Tiziano Spada, parlamentare regionale dem.
“Come abbiamo più volte evidenziato, l’adesione permetterebbe a Siracusa di entrare nel network dei porti della Sicilia Orientale ed evitare la concorrenza interna tra gli stessi, nonché ottimizzare l’offerta turistica crocieristica e diportistica esaltando le peculiarità dei singoli scali senza inutili duplicazioni. Inoltre, si potrebbero impiegare le somme prodotte dalla rada di S. Panagia per migliorare il quadro infrastrutturale attuale, in termini di fondali, banchine, stazione marittima e servizi. Ricordiamo che S. Panagia eroga alle casse erariali circa 11 milioni di euro l’anno, metà dei quali vanno alla Regione Siciliana e metà allo Stato, perdendosi del tutto da Siracusa. Queste risorse, come abbiamo più volte ripetuto, potrebbero essere spese sul territorio, superando i limiti attuali e fornendo a Siracusa risposte adeguate ai problemi infrastrutturali e organizzativi”.
I due rappresentanti del Partito Democratico aggiungono: "Ci auguriamo che nel Milleproroghe alla Camera il Governo Nazionale inserisca la proposta che Siracusa possa rientrare nell'Autorità portuale e che il Governo Regionale esprima un parere positivo".

Visite: 119
0
17
Gen
0

Consiglio comunale, dopo un confronto sulla questione rifiuti ritirata la mozione di censura contro il sindaco

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg
Non è stata votata la mozione di censura al sindaco e contenuta nell’ordine del giorno del consiglio comunale tenuto ieri sera sotto la presidenza di Alessandro Di Mauro. I consiglieri Paolo Cavallaro e Paolo Romano alla fine hanno ritirato il documento di cui erano firmatari, decisione maturata dopo il dibattito d’aula. Il Consiglio si è anche occupato di viabilità e mobilità discutendo tre ordini del giorno che sono stati approvati all'unanimità.
La mozione di censura era stata presentata dal gruppo di Fratelli d’Italia per il ritardo con il quale l’Amministrazione aveva risposto a un’interpellanza di Cavallaro, rivolta al sindaco e all’assessore competente, sul servizio di igiene urbana. L’atto, al quale per regolamento doveva essere data risposta entro 30 giorni, era stato presentato il 27 agosto scorso ma la questione è stata portata in aula solo il 9 gennaio. In questo lasso di tempo ci sono stati: un sollecito a firma della presidenza del consiglio comunale del 14 novembre; una comunicazione, due settimane dopo, con la quale Cavallaro informava il presidente Di Mauro di non avere ricevuto risposta; una nuova nota del 7 dicembre con la quale il consigliere sollecitava il dirigente di settore a fornire le informazioni richieste e chiedeva al presidente del consiglio comunale di portare, trascorsi 7 giorni, l’argomento rifiuti nella prima seduta utile. Si è arrivati così al 9 gennaio, ma anche su questo passaggio Cavallaro ha eccepito che la risposta scritta, considerata insoddisfacente, è stata letta direttamente in aula e non è arrivata prima della seduta, così come richiesto. Tutto questo ritardo, ha aggiunto, ha finito col compromettere il diritto del consigliere comunale di svolgere l’azione ispettiva sull’attività dell’Amministrazione.
Per Paolo Romano, intervenuto a sostegno della mozione, sulla questioni rifiuti è emerso che non tutte le attività previste nel capitolato vengono svolte al meglio e, dunque, il servizio reso non corrisponde all’entità del tributo versato dai cittadini.
Per l’Amministrazione ha replicato il vice sindaco Edy Bandiera, che prima ha detto di ritenere ingenerose le critiche mosse dai due consiglieri perché, anche se in ritardo (dovuto agli impegni degli uffici), le risposte sono da ritenersi esaustive e poi ha invitato Cavallaro e Romano a ritirare la mozione di censura manifestando il desiderio di collaborare con il consiglio comunale per migliorare il servizio di igiene urbana. L’invito è stato accolto dai due esponenti di Fratelli d’Italia, considerando già positivo essere riusciti a portare in aula il tema dei rifiuti per due volte in pochi giorni e avvertendo che sulla questione non abbasseranno l’attenzione.
Il consiglio comunale ha poi votato all’unanimità tre ordini del giorno su questioni di viabilità e mobili. Due erano a firma di Paolo Cavallaro ed erano indirizzati a impegnare l'Amministrazione a completare i marciapiedi in viale Scala Greca e nei tratti di competenza comunale di viale Epipoli. Per la parte rimante di quest’ultima strada, Cavallaro ha chiesto agli uffici di sollecitare il Libero consorzio affinché realizzi interventi di messa in sicurezza recuperando il fondo stradale e ripulendo i bordi dalle erbacce.
Il terzo ordine del giorno discusso ieri era stato presentato dalla commissione Lavori pubblici, presieduta da Andrea Firenze, e si occupava della messa in sicurezza di via dell’Olimpiade, nel tratto adiacente al parco Papa Giovanni Paolo II. Nel dettaglio, l’atto impegna l’Amministrazione a ripristinare le ringhiere, in parte mancanti, la segnaletica orizzontale e verticale e l’illuminazione pubblica. La commissione propone anche di realizzare dei percorsi per la sicurezza dei pedoni.
La posizione dell’Amministrazione è stato portata da Edy Bandiera (assessore ai Lavori pubblici), che si è detto disponibile ad affrontare le questione, e dal dirigente Jose Amato che, sollecitato da Cosimo Burti, ha risposto sulla fattibilità tecnica dei marciapiedi. Nel dibattito sono interventi Angelo Greco, Sergio Bonafede e Ivan Scimonelli.

Visite: 184
0
14
Gen
0

Incontro tra i Presidenti dei Consigli Comunali di Siracusa, Noto e Lentini

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

Alessandro Di Mauro, Pietro Rosa e Alessandro Vinci si sono riuniti lo scorso 13 gennaio a Palazzo Vermexio, nella sede dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale di Siracusa con un duplice scopo: dar luogo ad un sano e costruttivo confronto riguardante le criticità sanitarie che riguardano il territorio; lavorare su prospettive percorribili, rispetto alle quali si è concordato che le stesse debbano essere condivise con l'intero territorio della provincia.
Ai fini del raggiungimento di tali obiettivi, è maturata l'idea dell'organizzazione della Prima Conferenza dei Presidenti del Consiglio dei 21 Comuni della provincia, finalizzata ad accogliere e varare esigenze e prospettive dell'intera comunità siracusana, con lo scopo di agire per la tutela e il potenziamento dei servizi sanitari della provincia, sia ospedalieri che territoriali, evitando ogni sorta di speculazione politica sul tema e precisando che la sanità non può e non deve avere colori politici o interessi campanilistici di sorta.
I tre presidenti hanno inoltre condiviso l'esigenza di una complessiva rivisitazione del vigente piano di rifunzionalizzazione, nel nostro territorio mai attuato in alcuni casi (si vedano i casi dei reparti di riabilitazione e lungo degenza c/o il P.O. di Noto), caratterizzato da sostanziali inattuazioni in altri (si veda il caso del punto nascita c/o il P.O. di Avola, ove rispetto ai 14 posti letto previsti ne sono stati attivati solo 4, condizione che nel 2023 ha indubbiamente inciso non consentendo allo stesso punto nascita di raggiungere l'obiettivo minimo dei 500 parti annui).
Nell'immediato chiedono risposte in merito alla necessaria riattivazione dell'UTIN di Siracusa; alle garanzie di stabilità del personale dell'unico e ad oggi sottodimensionato punto nascita della zona sud, non legabili a soluzioni di mobilità d'urgenza e di provvisorietà; alla situazione di "cronico sottodimensionamento organico" che si registra nel reparto di ortopedia del P.O. di Noto e nel P.O. di Lentini, segnatamente al pronto soccorso e ai vari reparti del presidio; chiarimenti in merito ai PTA strutturali e funzionali della provincia, stabilendo di trasmettere una nota condivisa con richiesta di risposta scritta all'ASP di Siracusa.

Visite: 156
0
Vai all'inizio della pagina