Esagonoilgiornale.com

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.
  • Accesso
    Login Login form

Eventi

08
Lug
0

71° Anniversario Lacrimazione della Madonna a Siracusa 1953 ~ 29 agosto - 1 settembre ~ 2024

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
In spedizione la Rivista “Madonna delle Lacrime” con il programma del 71° Anniversario della Lacrimazione della Madonna a Siracusa e la lettera di Mons. Francesco Lomanto, Arcivescovo di Siracusa.
All’interno della Rivista gli importanti spunti di riflessione sono arricchiti dalle parole di Papa Francesco il quale, incontrando le famiglie della Fondazione Sant’Angela Merici, ha individuato nella Lacrimazione della Madonna di Siracusa la radice della loro vocazione caritativa.
Il tema scelto per questo Anniversario è ispirato alle parole del Santo Padre Francesco, che in più occasioni durante il suo ministero petrino, ha sottolineato l’importanza del segno delle Lacrime della Madonna: «Maria piange per i suoi figli che soffrono» (06.04.2024).
L’Anniversario della Lacrimazione della Madonna, quest’anno si collega a due importanti ricorrenze: il 70° Anniversario del Radiomessaggio del Venerabile Papa Pio XII con cui ebbe a dire «Comprenderanno gli uomini l’arcano linguaggio di quelle Lacrime?» (17.10.1954) e il 30° Anniversario della Consacrazione e Dedicazione del Santuario di Siracusa alla Madonna delle Lacrime (06.11.1994).
Con la rivista Madonna delle Lacrime viene anche presentato lo Stemma della Basilica Minore del Santuario di Siracusa che racconta, con la tecnica della blasonatura, la storia della Madonna delle Lacrime attraverso i pronunciamenti di Papa Pio XII e di Papa Giovanni Paolo II.
L’Arcivescovo di Siracusa ha chiesto e ottenuto dalla Penitenzieria Apostolica un periodo di Indulgenza Plenaria per i pellegrini, che giungeranno il Santuario dal 15 agosto al 6 novembre 2024.

I solenni pontificali delle ore 19.00 saranno presieduti dall’Arcivescovo di Siracusa Mons. Francesco Lomanto (29.08.2024); dall’Arcivescovo Emerito di Siracusa, Mons. Salvatore Pappalardo (30.08.2024); dal Vescovo di Oria, Mons. Vincenzo PISANELLO (31.08.2024) e dal Prefetto del Dicastero per i Vescovi, Sua Eminenza il Sig. Cardinale Robert Francis PREVOST, O.S.A. (01.09.24).

Visite: 101
0
25
Giu
0

L’Ortigia Film Festival OFF fa tappa ad Avola

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

E’ stata presentata in Conferenza stampa la XVI edizione dell’Ortigia Film Festival OFF, la manifestazione fondata da Lisa Romano che quest’anno si svolgerà dal 6 al 13 luglio a Siracusa e novità di questa edizione dal 31 luglio al 2 agosto. Ad Avola luoghi d’incontro della manifestazione saranno il Teatro Garibaldi, il suggestivo Borgo Marinaro, che si trasformerà in una grande Arena in mare dove sarà possibile godersi le proiezioni comodamente seduti sulle sdraio in spiagge, e la grande Arena del Cinema Odeon, che proietterà le seconde proiezioni della programmazione di OFF.

In questa edizione sarà omaggiato Marcello Mastroianni e a lui e’ stata dedicata una mostra fotografica dal titolo “

Visite: 158
0
20
Giu
0

“Premio Aretusa d’Argento” tra i premiati Salute Donna Siracusa ed un importante riconoscimento per un progetto fotografico alla giornalista Calanni e alla fotografa Scaglione

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Si è svolto lo scorso 15 giugno la Quarta edizione del Premio "Aretusa d'Argento" istituito e gestito dal Dopolavoro Isab presieduto da Fabio Salvo. Un Premio che negli anni ha consegnato riconoscimenti a personalità che sul territorio si sono distinte per l'impegno nelle professioni, nella imprenditoria, nella cultura, nello sport e nell'impegno sociale.
Anche quest'anno, nella cornice dei giardini del Club di Città Giardino, i premi sono stati consegnati dal Presidente Fabio Salvo, da altri componenti del Consiglio Direttivo dello stesso Club, e dal Direttore generale della Raffineria Isab Ing. Bruno Martino.
Per questa quarta edizione il "Premio Aretusa d'Argento "è stato assegnato a:
Francesca Catalano, direttore responsabile dell’ U.O.C di senologia del Cannizzaro di Catania per l'appassionata dedizione alla assistenza alle donne colpite dal tumore e per la prevenzione oncologica;
Cetty Moscatt, come presidente di Salute Donna Siracusa, Associazione di volontariato che opera nell’ambito della prevenzione oncologica, premiata la giornalista Stefania Calanni addetto stampa della stessa associazione ma nonché anche direttore responsabile della testata giornalistica Esagonoilgiornale.it e la fotografa Ylenia Scaglione per il loro contributo ad una importante campagna di sensibilizzazione nella prevenzione dei tumori, la mostra fotografica dal titolo "tutto li resto di me - i segni che segnano".
Altri premi sono andati ad
Aldo Garozzo, prestigioso manager ed imprenditore scomparso recentemente;
Giuseppe Gibilisco, campione olimpionico nel salto con l'asta nel 2003 e 2004;
Angelo Giudice, medico molto apprezzato per professionalità ed umanità, scomparso recentemente;
Maria Pia Prestigiacomo per l'imprenditoria;
Gabriele Barecchia, Colonnello e comandante provinciale dei Carabinieri, per li lavoro nel campo della prevenzione dei reati;
Rosario Pistorio, amministratore delegato di Sonatrach Raffineria Italiana per la brillante carriera manageriale;
Vincenzo Maiorca, campione di pattinaggio. (oro ai Mondiali 2023 nei 100 mt); Carmelo Miduri per li giornalismo e pubblicazioni storiche sullo sviluppo industriale;
Oriana Vella per il giornalismo radiofonico;
Marina Valensise consigliera delegata della Fondazione INDA;
Giovanni Guarnieri, chef siracusano di prestigio internazionale;
Giovanni De Velli, medico cardiologo, per li grande impegno e l'empatia manifestata nella professione;
Sebastiano Fazzino, capoturno della Società SASOL con l'hobby della fotografia industriale presente alla Biennale di Venezia;
Salvatore Adorno, docente universitario e storico dell'economia e del territorio.

 

Visite: 380
0
19
Giu
0

“L’arte della gioia” tra gli attori sul Red carpet il giovane avolese Edoardo Li Gioi

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

Edoardo Li Gioi, talentoso ballerino avolese classe 2009, tra gli attori di una nuova serie tv presentata in anteprima mondiale alla 77° edizione del Festival di Cannes2024 lo scorso 22 maggio.

Trattasi di una serie SkyOriginal, dal titolo “L’Arte della Gioia”, diretta da Valeria Golino e tratta dall'omonimo romanzo di Goliarda Sapienza, arrivata al cinema con Vision Distribution.


b2ap3_thumbnail_Screenshot-2024-06-19-23.24.53.png

La presentazione della serie a Cannes ha stupito e incantato: la storia di Modesta, una giovane donna in cerca di autodeterminazione e con una grande sete di felicità, è un piccolo gioiello ben interpretato da Tecla Insolia, Jasmine Trinca, Valeria Bruni Tedeschi, ma sarà proprio la giovane promessa avolese a incollarci ai teleschermi per questo nuovo successo.

Visite: 527
0
14
Giu
0

Le forme della musica: Orchestra Barocca Siciliana Stagione 2024

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

Si svolgerà  il 23 giugno ore 19,45 presso il Chiostro dei Cappuccini il settimo appuntamento con la stagione concertistica dell’Orchestra Barocca Siciliana, sarà l’Arianna Art Ensemble diretta da Neven Lesage, ad eseguire, nel suggestivo chiostro dei Cappuccini, Una contesa a Salisburgo – Mozart e Gatti a confronto. Il concerto sarà eseguito da Alessandro Orlando e Angelo Caruso ai corni naturali, Angelo Calvi e Raffaele Nicoletti ai violini, Giorgio Chinnici alla viola, Daniele Lorefice al violoncello e Marco Lo Cicero al contrabbasso.

Il programma presenta un repertorio cameristico tardo settecentesco composto essenzialmente da divertimenti per archi e fiati con oboe obbligato. Il Divertimento nel diciottesimo secolo si eseguiva di solito all’aperto, anche a Salisburgo, dopo il tramonto, per celebrare momenti di festa come compleanni, onomastici, feste di laurea: risulta dunque più che appropriata la sede e l’orario scelti dall’Orchestra Barocca Siciliana, presieduta da Luca Ambrosio, per un’esibizione davvero unica e molto attesa dal pubblico e dagli organizzatori e promotori della rassegna 2024.
“Giochi di affetti ed armonie – spiega il musicista Alessandro Orlando, fra le note illustrative del libretto di sala – attraverso i quali pare si sia compiuto il tentativo di conquistare le grazie del signore di Salisburgo, Hieronymus Colloredo”. In questo contesto, “la rivalità nata tra Leopold Mozart e il celebre italiano Luigi Gatti, nel momento in cui quest’ultimo fu assunto al posto del padre di Wolfgang”. Il signore di Salisburgo lo scelse e Luigi Gatti ha dedicato metà della sua carriera a comporre nella capitale del principato vescovile, dal 1783 al 1817. E poi Mozart, “ che non ha bisogno di tante presentazioni – osserva Orlando – il suo genio ci sorprende e affascina ancora oggi”.

L’Arianna Art Ensemble, fondato nel 2007 dal liutista e compositore Paolo Rigano e dalla clavicembalista Cinzia Guarino, promuove la diffusione del repertorio vocale e strumentale rinascimentale e barocco attraverso le proprie esecuzioni con strumenti d'epoca e la scelta di rifarsi alla corretta prassi esecutiva storica, la riscoperta di manoscritti inediti, in particolare di autori legati al Regno delle due Sicilie.
L’ensemble, vincitore di numerosi premi in prestigiose competizioni, si è esibito nelle stagioni concertistiche più importanti d’Italia e in vari festival e rassegne d’Europa; collabora stabilmente con Onofri, Sollima, Sinkovsky, Bertagnolli, Inghisciano, ed è impegnato nell’organizzazione del Festival internazionale di Musica Antica di Gratteri (giunto alla XIII edizione) e di una stagione concertistica di musica antica e barocca a Palermo.

Il prossimo concerto, voluto e promosso dall’OBS, il 7 luglio, ancora al Chiostro dei Cappuccini, ma alle 21 : Un Cavalier di Spagna con Carla Favata, prima ballerina e coreografa; Compagnia Internazionale di Danza Storica, Harmonia Suave; Nadia Caristi, soprano; Ensemble Dolci Accenti.

Visite: 143
0
12
Giu
0

PRESENTAZIONE A SIRACUSA DEL COMITATO PER LA RAPPRESENTANZA PER L’AVVIO DEL REFERENDUM FINALIZZATO A RESTITUIRE AGLI ITALIANI IL DIRITTO DI SCELTA DEI PARLAMENTARI NAZIONALI

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
L’incontro è fissato per il giorno 13 giugno alle ore 17,00 nella Sala A dell’Urban Center, Via Nino Bixio n.1, Siracusa.
Lo slogan del Comitato Referendario per la Rappresentanza è “Io voglio scegliere”, che sottolinea gli obiettivi del referendum popolare per la restituzione ai cittadini italiani del diritto di scelta dei propri parlamentari, dopo ben 18 anni e mezzo di esproprio a esclusivo beneficio dei leader dei partiti.
Una violazione della Costituzione, più volte dichiarata incostituzionale dalla Consulta, ma che non è mai stata sanata, poiché le varie leggi elettorali, che si sono succedute nel tempo, si sono tutte mantenute nel solco dell’incostituzionale privazione del diritto di scelta dei parlamentari. E ciò ha, innegabilmente, contribuito a provocare – per non dire che ne ha costituito la prima causa – il progressivo distacco tra popolo e istituzioni, l’aumento esponenziale della sfiducia nella classe politica, l’incremento inarrestabile dell’assenteismo elettorale, come è stato confermato anche nelle ultime elezioni europee, la crescente percezione di inutilità alla partecipazione democratica, per l’assenza di qualsiasi interlocuzione tra eletti ed elettori, oltre che di tutela dei territori.
L’incontro consentirà di spiegare e chiarire come il comitato intende raggiungere l’auspicato obiettivo per ripristinare la Democrazia Rappresentativa, approfondendo il contenuto dei quattro quesiti referendari, e della legge di iniziativa popolare a completamento della proposta, già depositati alla Corte di Cassazione, oltre che di approfondire le procedure per avviare la costituzione dei comitati referendari nei paesi delle province di Siracusa e Ragusa.
On. Nicola Bono

Visite: 140
0
11
Giu
0

Cinque eventi per l’estate siracusana, giorno 18 conferenza stampa in via Minerva

Inviato il in Eventi

 

I cinque eventi ufficiali e programmati dell’estate siracusana accomunati nella stessa presentazione alla città. Si annuncia essa stessa come un evento la conferenza stampa che metterà attorno allo stesso tavolo gli organizzatori delle manifestazioni che, per storia e successo, sono ormai diventate elementi distintivi dell’offerta culturale di Siracusa godendo del sostegno e del coordinamento dell’amministrazione comunale.
All’appuntamento con i giornalisti fissato per il prossimo 18 giugno nella sala stampa “Archimede”, parteciperanno il sindaco, Francesco Italia, l’assessore alla Cultura e al Turismo, Fabio Granata, il dirigente del settore, Giacomo Cascio, e con loro: Stefania Altavilla per il premio di doppiaggio “Tonino Accolla”; Edda Cancelliere per le Feste Archimedee; Lisa Romano per Ortigia Film Festival; Emanuele Schiavone per la Regata storica dei quartieri; Enzo Papa per il Premio letterario nazionale “Elio Vittorini” e Premio per l’editoria indipendente “Arnaldo Lombardi”.
I cinque eventi, dal 29 giugno al 7 settembre, scandiranno i tempi culturali dell’estate siracusana arricchita da altre manifestazioni organizzate dal Comune.

Visite: 123
0
04
Giu
0

Soul & t-shirts all’Orecchio di Dionisio, evento promosso da Salute Donna Siracusa e Andos Catania

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

Si è svolto lunedì 3 giugno presso l’orecchio di Dionisio nel suggestivo parco archeologico di Siracusa, un particolarissimo evento promosso da Salute Donna sezione di Siracusa e Andos comitato di Catania, SOUL & T-SHIRTS, la moda contro il cancro. Un progetto creativo dove la spiritualità trasforma il dolore vissuto in creatività.
Il silenzio rigoroso e il mantra dell’OM ha avvolto, queste 10 donne che accompagnate da altrettante compagne, in un’atmosfera ipnotica. I loro pennelli sono stati strumenti attraverso i quali tutte le sofferenze, le paure e le esperienze vissute durante la malattia si sono rese note sotto forma creativa su delle magliette speciali che saranno in un secondo momento vendute, ed una parte dei proventi andrà a sostegno delle attività di volontariato.

b2ap3_thumbnail_2c435bf9-7e93-4838-ab7e-062c7f85fce7.JPG
Dopo l’esperienza delle Donne Andos e di Salute Donna vissuta a Catania lo scorso febbraio finalmente anche a Siracusa si è presentata l’opportunità di condividere questo momento di grande emotività. L’evento è stato organizzato con la collaborazione della Fondazione INDA, Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa. Ad impreziosire la serata, presentata egregiamente da Mimmo Contestabile, una straordinaria Elena Polic Greco che ha portato su questo prestigioso palco un brano in recitazione.
La presidente di Salute Donna Siracusa, Cetty Moscatt ha voluto così rivolgere un pensiero alle sue sorelle associate: “Vi ringrazio per il contribuito che ognuna di voi da a Salute Donna Siracusa, perché questo vostro esserci ci consente di crescere e diventare un punto di riferimento per le DONNE. Questo è ciò che serve.”

b2ap3_thumbnail_e534da4c-27d0-4901-8a5d-ac46f0b65311.JPG

Visite: 251
0
03
Giu
0

Teatro Garibaldi di Avola: Il cuore di Argante a sostegno dei Sanfilippo Fighters

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Sabato sera al teatro di Garibaldi di Avola, piccolo scrigno prezioso nel cuore della città , si è tenuto lo spettacolo di beneficenza della compagnia teatrale “il cuore di Argante” a favore dell‘ associazione Sanfilippo Fighters.
Il teatro era gremito di persone, l’atmosfera carica di energia e bellezza. L’arte, in tutte le sue forme, è in assoluto l’espressione più alta di quanto la natura umana possa tramutare amore, dolore, emozione in pura magia. Ed è proprio “la magia de musical” il titolo della rappresentazione, che ci porta nella storia, nelle imprese e virtù di uomo e donne che insieme, hanno deciso di provarci e di difendere un ideale, è stato il tema della serata, che non poteva trasmettere in modo migliore, quello che l’associazione Sanfilippo fighters sta facendo dalla costituzione, nel 2020, dove in pandemia, la rete di unione e sostegno tra i genitori e amici e familiari tutti, si è fatta più forte e si è cominciato a costruire mattone dopo mattone, quel ponte di reazione e aiuto che deve dare sostegno alle famiglie, ai bimbi affetti dalla sindrome di Sanfilippo e alla ricerca scientifica. Per la sindrome di Sanfilippo oggi non c’è cura, ed i bimbi perdono ben presto tutte le abilità acquisite, costringendoli a letto incapaci di esprimersi ed essere in alcun modo autonomi, lasciando ahimè i loro affetti nelle prime decadi di vita.
A rappresentarli Daniela Gambuzza, mamma di Giuseppe, 23 anni e referente per l’associazione della regione Sicilia, e Katia Moletta, mamma di Francesco 10 anni e presidente dell associazione, padovana, che da 4 anni cercano con tutta la forza e l’amore che prendono dai propri figli, di sensibilizzare, parlare e portare la loro testimonianza per aiutare la conoscenza di questa sconosciuta malattia, e mettere in luce la forza, la fatica, l’impegno e l’amore dei genitori caregivers.
Mamme unite da un destino comune già annunciato, per i loro figli, parole forti, piene di consapevolezza di cosa il decorso della malattia significherà per i bimbi affetti, ma parole di tenacia, amore e speranza. Speranza che ogni piccolo gesto conta, che ogni sforzo sarà ripagato, che insieme, continuando a provarci, si potrà un giorno trovare una cura alla sindrome di Sanfilippo.
Ed il sostegno che caratterizza nelle manifestazioni dedicate, si riassume nella frase conclusiva di Giuseppe Spicuglia, della compagnia teatrale: “uno per tutti tutti per uno”

Visite: 257
0
30
Mag
0

3 giugno ore 19 Orecchio di Dionisio: Soul & t-shirts a sostegno di Salute Donna Siracusa e Andos Catania

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

Lunedì 3 giugno l’orecchio di Dionisio il suggestivo parco archeologico di Siracusa, sarà la cornice per l’importante evento dell’anno che vede Salute Donna sezione di Siracusa e Andos comitato di Catania presentare SOUL & T-SHIRTS, la moda contro il cancro.


Spiritualità e creatività alla base del progetto, frutto della collaborazione dello stilista pugliese Pietro Paradiso e la co founder Belinda Mauceri. Le donne che hanno vissuto la malattia si scopriranno pittrici, avvolte in un’atmosfera ipnotica pervasa dal mantra dell’OM a cura della scuola Cantorum Atelier Love Project di Siracusa, si lasceranno trasportare dalle emozioni che tramite i colori si trasformeranno in opere d’arte un vero e proprio processo che trasmuta la sofferenza del cancro in un pezzo unico di moda.


Dopo il grande successo di Catania finalmente arriva anche a Siracusa. L’evento è stato organizzato con la collaborazione dell'INDA, Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa. Durante la serata si potrà assistere a delle performance di diversi attori, tra i quali Elena Polich che porterà su questo prestigioso palco un brano in recitazione. Presenta Mimmo Contestabile

Visite: 173
0
30
Mag
0

Grande Successo per il primo Contest di acconciatori organizzato da “ARS Centro di Formazione Professionale”

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

È stata una novità assoluta il 1’ Contest di acconciatori organizzato da ARS, centro di formazione professionale, conosciuta come la “scuola dei mestieri”.
Grandi i numeri registrati, oltre 200 i ragazzi partecipanti divisi nelle varie categorie, tutte le sedi A.R.S. coinvolte e 1.700 adesioni con ospiti provenienti da ogni parte della Sicilia. L’evento si è svolto in un noto hotel catanese che per un giorno è diventato un grande palcoscenico dove si è segnato un traguardo significativo nel percorso di crescita professionale per centinaia di ragazzi.
“Siamo orgogliosi di quanto fatto per una festa che riguarda un’intera comunità e che si è mossa da tutta la Sicilia per questo bellissimo evento.  Sono davvero felice per aver visto negli occhi dei nostri ragazzi e delle loro famiglie la soddisfazione di confrontarsi e di costruire insieme un qualcosa di estremamente importante. E’ con questo spirito che posso dire che l’evento ha sancito la vittoria non del singolo ma dell’intera famiglia A.R.S. Un ringraziamento particolare va ai nostri partner commerciali e istituzionali, tra cui il Comune di Misterbianco e il Comune di Avola che hanno fornito i costumi del loro carnevale, per il loro sostegno nella riuscita di questo contest”.
Queste le parole del Presidente di A.R.S. Giuseppe Maria Sassano il quale ha commentato a fine giornata la manifestazione, aperta da “Miss Sicilia”, che ha registrato gli interventi in video conferenza dell’assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale Mimmo Turano e del professionista Toni Pellegrino.
 “E’ stata una giornata meravigliosa studiata in ogni minimo dettaglio- ha ribadito il Direttore Generale di A.R.S. Salvo Lo Bianco- centinaia di ragazzi all’opera, con decine di docenti, sotto lo sguardo attento dei giudici di gara, professionisti del settore e circondati da un folto pubblico con punte, nell’arco della giornata, di oltre 1.700 persone. Abbiamo messo in campo una grande macchina organizzativa ed i risultati raggiunti ci ripagano degli sforzi”.
Un evento a tutto tondo, dallo Show Cooking a cura dei ragazzi di ristorazione delle sedi A.R.S. di Catania, Misterbianco, Adrano e Avola, a momenti di Musica e Spettacolo con le Violiste Chic e le Off-Topic. I ragazzi del corso di estetica, sotto lo sguardo attento dei loro docenti, hanno avuto il compito di truccare le modelle che hanno sfilato durante la giornata.
Ampio spazio anche alle conferenze, momenti dedicati per parlare con la dirigente del Politecnico del Mare, Vice Presidente dell’I.T.S Academy di Catania, Cavaliere della Repubblica, presidente della Rete Resil (Rete Nazionale delle Scuole di Logistica) e presidente “The International Propeller Clubs – Ports of Catania & Southeastern Sicily” Brigida Morsellino.
“Parliamo di un percorso molto importante- spiega Brigida Morsellino- da soli non si va da nessuna parte ed è necessario che tutti si sentano protagonisti di un progetto comune per informare i nostri ragazzi delle opportunità che l’Accademia Mediterranea della Logistica e della Marina Mercantile rappresenta nel panorama regionale e nazionale”.
“Una grandissima festa A.R.S. con l’area food che ha saputo catturare l’attenzione del pubblico- dichiara Ernesto Calogero coordinatore delle sedi A.R.S. di Catania e Misterbianco- i nostri allievi cuochi si sono cimentati nella preparazione di grandi piatti della nostra tradizione ed è un ottimo banco di prova per la loro crescita formativa”.
“Un grande appuntamento, svolto in economia dall’Ente, che vuole sempre il meglio per i propri ragazzi- sottolinea Il Direttore delle Risorse Umane di A.R.S. Michele Bernanasca- i finanziamenti regionali spesso non sono sufficienti e pure in ritardo. Noi ci mettiamo cuore e passione ma occorre maggiore attenzione da parte delle istituzioni politiche”.
Ed ancora “Evento di straordinaria bellezza, come ARS è abituato a proporre i propri momenti al pubblico. I ragazzi partecipanti alle gare del contest si sono dimostrati concentrati mettendo in campo quella professionalità alla quale dedichiamo ogni giorno il nostro lavoro e la nostra passione. 1700 ospiti hanno potuto assistere alle loro esibizioni di taglio e acconciatura degnamente seguiti dai mastri di laboratorio docenti dell'ente di formazione professionale ARS che continua ad eccellere nel campo dell'obbligo formativo della nostra regione” questo quanto dichiarato da  Maria Grazia Turrisi Responsabile ed Ermanno Annino coordinatore della sede formativa di Avola

Visite: 772
0
24
Mag
0

Al Teatro comunale Francesco Cataldo suona per aiutare i poveri della città L’elogio di Pupi Avati: “I suoi brani come una carezza infinita”

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Ci sarà spazio anche per una dedica del regista Pupi Avati nello spettacolo di beneficenza che il musicista siracusano Francesco Cataldo terrà mercoledì prossimo (29 maggio) al Teatro massimo comunale di Siracusa. L’evento, patrocinato dal Comune, è stato organizzato per raccogliere fondi in favore della San Martino di Tours, l’associazione nata nel 1997 e che, tra le altre opere, gestisce la Mensa dei poveri di via Nome di Gesù in Ortigia.
Cataldo, pianista e chitarrista siracusano che vanta una carriera di jazzista costellata di riconoscimenti anche all’estero, si spende come volontariato e continua la sua attività di compositore alla ricerca di nuovi percorsi musicali con riferimenti classici. Tra i tanti giudizi positivi raccolti, anche quello di un regista come Pupi Avati che nella musica trova ispirazione per i suoi film: “I brani di Francesco, belli, come una carezza infinita destinata a perdurare per un lungo viaggio”, ha scritto.
Lo spettacolo di mercoledì prossimo è intitolato “Colori. Note, parole” ed è dedicato a Giuseppe Agosta, fondatore e animatore della San Martino di Tours, morto prematuramente nel 2021. Nella performance troveranno spazio anche la pittura, un cortometraggio e una sequenza di immagini che l’artista ha realizzato a quattro mani con il regista Rai Rosario Montesanti per ricostruire la storia dell’associazione di volontariato.
Il risultato è uno spettacolo articolato nel quale le note saranno alternate ai dialoghi che il pianista avrà con Giuseppe Attardi, giornalista ed esperto musicale siracusano, mentre il corto, dal titolo “Vito raccontami”, è dedicato al nonno di Cataldo e contiene anche un brano eseguito a Roma nella chiesa anglicana di San Paolo dentro le Mura.
Co-protagonista dello spettacolo, facendo bella mostra sul palco, sarà un quadro di Stefano Lazzari, pittore umbro amico di papa Francesco e che collabora con il Vaticano. L’opera è anche la copertina dell’ultimo disco di Francesco Cataldo, uscito il 29 marzo, intitolato “Amaranto”, il colore della San Martino di Tours. Un lavoro ispirato al tema dell’amore universale, anche questo dedicato a Giuseppe Agosta.

Visite: 118
0
22
Mag
0

Marina Di Guardo: “Onorata di proporre il mio ultimo thriller nello straordinario Parco Archeologico della Neapolis”. L’autrice presenta Quello che ti nascondevo alla Chiesa di San Nicolò dei Cordari

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Si terrà domenica 26 maggio, alle 16,30, nei locali della Chiesa di San Nicolò dei cordari, all’ingresso del Parco Archeologico della Neapolis, la presentazione dell’ultimo thriller della scrittrice Marina Di Guardo, Quello che ti nascondevo. L’evento è organizzato e promosso dall’associazione culturale Opera, guidata da Carlo Passanisi.

Nel corso dell’appuntamento a dialogare con l’autrice di origini catanesi sarà la giornalista Emilia Rossitto. L'evento sarà caratterizzato dalle performance live dell’attrice Desirèe Giarratana e di Giusy Latino con la direzione artistica di Giuseppe Messina. La violoncellista Cecilia Costanzo e la cantante Andreazzurra Gullotta eseguiranno le musiche originali del compositore Andrea Passanisi. Il firmacopie, che si terrà al termine della presentazione, sarà gestito dalla Libreria Diana.

L’ingresso all’evento è gratuito con prenotazione obbligatoria all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al numero di telefono +39 338 541 0005.

«L’anno scorso abbiamo salutato l’autrice Marina Di Guardo con una promessa, farla tornare nella nostra amata Sicilia e siamo davvero orgogliosi di aver potuto mantenere la parola data – ha raccontato il presidente dell’associazione, Passanisi –. Questa volta i partecipanti potranno godere di uno spazio dall’immenso valore storico ed architettonico che negli anni è stato spesso chiuso al pubblico. Abbiamo lavorato affinché il romanzo fosse assoluto protagonista della presentazione utilizzando anche i linguaggi del teatro e della musica. Confidiamo nel fatto che gli spettatori apprezzeranno la possibilità di incontrare la scrittrice dal vivo e che potranno assistere ad un’esperienza immersiva del romanzo».

«Sono onorata di poter presentare il mio libro in un luogo iconico e conosciuto in tutto il mondo come il Parco archeologico della Neapolis – ha raccontato Di Guardo –. Credo che ci sia qualcosa di magico in questo luogo che ho avuto modo di visitare più volte. Di quegli antichi reperti archeologici ho conservato dentro di me un ricordo indelebile e bellissimo. Rappresenta, quindi, una grande emozione trovarmi in un luogo così straordinario circondata dalle persone che interverranno e vorranno assistere alla presentazione. Si tratta della quarta volta che mi trovo al fianco degli amici di Operaconlacultura con i quali torno per la terza volta a Siracusa dopo la tappa a Catania del 2023 che ha registrato centinaia di partecipanti».

Visite: 156
0
17
Mag
0

“Tutto il resto di me - I segni che segnano" approda ad Avola

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
E’ stata inaugurata questo pomeriggio ad Avola presso la sala Frateantonio del palazzo di Città
la mostra “Tutto il resto di me - I segni che segnano"
L’evento organizzato da Salute Donna Siracusa ODV è’ stato inserito all’interno del calendario "Sul filo del discorso" 2^ Ed. Conversazioni d'Autore. Il progetto di informazione e sensibilizzazione alla prevenzione oncologica attraverso la realizzazione e l’allestimento di questa interessantissima mostra fotografica, racconta un momento delicato della vita che si può superare con grande consapevolezza e tanta voglia di vivere, e intende trasmettere tramite l’obiettivo della giovane fotografa Ilenia Scaglione un messaggio di grande speranza e positività,
Il corpo di queste donne raffigurato come una geografia della memoria, cicatrici, sguardi ma anche sorrisi e tanta bellezza nel sottolineare ciò che di più bello si può conquistare con una precoce diagnosi e cioè la vita.
La mostra potrà essere visitata fino a sabato sera, mentre alle 17:30 ci sarà il Convegno dal titolo "Nutrizione in Equilibrio" a cura della dott.ssa Carolina Canto, nutrizionista clinica e componente del comitato scientifico di Salute Donna Siracusa. In visita alla mostra la prima cittadina, Rossana Cannata che si è complimentata con l’organizzazione per il lavoro realizzato, ed ha manifestato così il suo pensiero “Una emozionante mostra che guarda al bene più prezioso, la salute, attraverso le immagini e parole di tante donne che con la loro testimonianza mettono a nudo la loro straordinaria forza e energia”
Tra i messaggi lasciati durante questo pomeriggio sull’albero della vita, istallato all’interno del percorso della mostra anche quello dell’assessore alle politiche sociali Stephanie Busá
“A queste donne straordinarie che raccontano la vita e che si nutrono di vita, A questo capolavoro di cui miei occhi godono e la mia anima si nutre”.

Visite: 389
0
16
Mag
0

“Ferula” per un weekend di benessere a Ferla

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

 Dopo il successo degli scorsi anni, si rinnova a Ferla, nel Siracusano, l’appuntamento con “Ferula”, festival del benessere, giunto alla X edizione. E per l’occasione, Ferla, uno dei borghi più belli d’Italia, si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto, e non solo, per seminari, attività olistiche e trattamenti per adulti e bambini.

L’appuntamento è da venerdì 17 a domenica 19 maggio con tante attività dedicate ai più piccoli, laboratori creativi nonché yoga e shiatsu, solo per citarne alcuni. Innumerevoli le iniziative per gli adulti, come lezioni di posturale, bioenergetica, crossfit e funzionale, kundalini yoga al tramonto, reiki e diversi tipi di massaggi. E ancora, pratiche meditative, laboratori esperenziali, visite guidate e conferenze. Tra i momenti più significativi, la performance “Street art non stop per Sensazioni rosa” in ricordo di Nicoletta Zorzan, l’indimenticata e indimenticabile anima dell’associazione “Sicilia donna”, in prima linea contro il tumore al seno metastatico. Tra le novità di questa edizione, sabato 18 maggio alle 21,30, in piazza Toselli, il concerto di Matteo Faustini, vincitore del premio Lunezia - Sanremo Giovani 2020. E come filo conduttore di tutta la manifestazione quella sostenibilità che ha fatto di Ferla uno dei borghi più green d’Italia. Previsti, infatti, diversi laboratori a cura dell’associazione “Ricicreo Ferla”. Ma sono oltre 20 le associazioni e 100 gli operatori coinvolti nella manifestazione che ha come direttore olistico Katiuscia Santoro.

Entusiasta il sindaco di Ferla, Michelangelo Giansiracusa, per un evento che, nel giro di pochi anni, è cresciuto di livello e di importanza, trasformando per alcuni giorni il borgo del Siracusano nella capitale del benessere. «Ferula – afferma Giansiracusa - è comunità allargata con residenti e visitatori che si ritrovano a condividere esperienze e consapevolezza. Come viaggiatori uniti dalla stessa vibrazione. Certo della locuzione latina “mens sana in corpore sano”, credo che un decisore pubblico debba occuparsi anche e soprattutto dell’anima della propria cittadinanza. E “Ferula”, a ogni edizione, ci dice che anche questa è la strada giusta per farlo».

Visite: 170
0
06
Mag
0

“Tutto il resto di me - I segni che segnano" Con grande successo di pubblico parte il progetto di sensibilizzazione alla prevenzione oncologica di Salute Donna Siracusa

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Grande successo di pubblico per la mostra “Tutto il resto di me - I segni che segnano" allestita presso l’Urban Center di Siracusa. L’evento organizzato da Salute Donna Siracusa ODV ha registrato centinaia e centinaia di visite durante il weekend. Il progetto di informazione e sensibilizzazione alla prevenzione oncologica attraverso la realizzazione e l’allestimento di questa interessantissima mostra fotografica, ha raccontato e trasmesso tramite l’obiettivo della giovane fotografa Ilenia Scaglione un messaggio di grande speranza e positività.
Di certo il tema fondamentale di queste oltre quaranta fotografie, non è affatto la malattia ma quanto invece un momento delicato della vita che si può superare con grande consapevolezza e tanta voglia di vivere.
Otto donne, si sono ritrovate a mostrare il proprio corpo come una geografia della memoria, cicatrici, sguardi ma anche sorrisi e tanta bellezza nel sottolineare ciò che di più bello si può conquistare con una precoce diagnosi e cioè la vita.
La mostra continuerà con la propria missione, portando con sé un forte messaggio di sensibilizzazione trasformato in un vero e proprio inno alla vita, in altre città diventando così itinerante. La prossima tappa toccherà Avola il 17 e 18 maggio presso la sala Fratantonio del Palazzo di Città, in tale occasione sarà appunto possibile ammirare questo preziosissimo lavoro. L’evento è stato inserito nel cartellone "Sul filo del discorso" 2^ Ed. Conversazioni d'Autore a cura dell’assessorato alle politiche sociali del Comune di Avola.

b2ap3_thumbnail_751d7743-0228-484a-8b1d-9fbe75ba7dc9.JPGb2ap3_thumbnail_aa9b043e-a015-4438-af7c-751fbe054c11-2.JPG

Visite: 257
0
06
Mag
0

Martedì 7 maggio: La Comunicazione cristiana nei social

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
I temi trattati nei libri “ComunICare”, 20 giornalisti in dialogo con il Pontefice, a cura di Vincenzo Varagona, edito dalla Lev, e “La Comunicazione cristiana nei social” di Salvatore Di Salvo, edito da Apàlos, sono diventati gli argomenti di un corso di formazione per giornalisti dal titolo “Da ComunIcare a “La Comunicazione cristiana nei social” che si svolgerà domani, martedì 7 maggio, dalle ore 18 alle ore 21, nella chiesa Santa Lucia alla Badia, in piazza Duomo a Siracusa. Il corso, organizzato dall’Ucsi Nazionale e dall’Ucsi Sicilia e Ucsi Siracusa in collaborazione con la Deputazione della Cappella di Santa Lucia di Siracusa, l’Ufficio Comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di Siracusa, è promosso dall’Ordine dei Giornalisti di Sicilia e dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti ed inserito nell’attività collaterali della Festa del Patrocinio di Santa Lucia. L'incontro sarà aperto dai saluti del presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia Pucci Piccione, del presidente dell’Ucsi Siracusa Alberto Lo Passo. Seguiranno gli interventi di Francesco Pira, professore associato in Sociologia dei processi culturali dell’Università di Messina, del direttore del settimanale “Cammino” Orazio Mezzio e del segretario nazionale Ucsi e Tesoriere dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia Salvatore Di Salvo.
Il volume “Comunicare. 20 giornalisti in dialogo con il Pontefice” contiene i dieci Messaggi di Papa Francesco trasmessi in occasione, ogni anno, della Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, raccolti dall’Unione cattolica stampa italiana (Ucsi), affidati alla riflessione di venti giornaliste e giornalisti italiani. Con la prefazione di Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la Comunicazione, gli autori dei contributi sono Marco Ansaldo, Alessandro Banfi, Carlo Bartoli, Paolo Borrometi, Aldo Cazzullo, Alessandra Costante, Asmae Dachan, Marco Damilano, Giuseppe Fiorello, Luciano Fontana, Sara Lucaroni, Simone Massi, Maurizio Molinari, Andrea Monda, Salvo Noè, Agnese Pini, Gianni Riotta, Nello Scavo, Andrea Tornielli, Mariagrazia Villa.
Il libro “La comunicazione cristiana nei social” invece parte da una riflessione che riporta alle parole di papa Francesco pronunciate nel 2014 durante la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. In quell’occasione il Santo Padre esortava quanti si occupavano a vario titolo di comunicazione a creare una rete digitale di umanità. Non una rete di fili ma di persone. Durante la pandemia, Di Salvo ha visto nascere il profilo social di Sabrina Fugazza, collaboratrice dell’Opera “San Luigi Orione” della provincia di Pavia, la quale ha cercato di comunicare in una maniera differente profondi temi spirituali e personali. Un nuovo modo di informare, di condividere qualcosa ma anche di consegnare messaggi al mondo degli internauti.La prossimità del messaggio, che diventa “conquista per conquistare” l’altro, divenendo vicinanza e condivisione. Ciò che colpisce Di Salvo è che Sabrina Fugazza, tramite Instagram, posta giornalmente non messaggi che mettono al centro la persona, cioè l’io, ma messaggi con contenuti anche religiosi, legati ai diversi momenti della vita della chiesa e del mondo ecclesiale con una creatività tutta personale, in un percorso unico e propositivo nel suo genere. Di Salvo sceglie 13 post tra i circa 4 mila di Sabrina Fugazza, da inserire nel libro, facendoli commentare a don Luca Roveda, agiografo della diocesi di Pavia, e a don Arturo Grasso, direttore dell’Ufficio comunicazione della CeSi e della diocesi di Acireale. “Il viola è un colore che profuma” è il claim di Sabrina Fugazza. La prefazione del libro è curata da Francesco Occhetta, s.i., docente alla Pontificia Università Gregoriana e segretario generale della Fondazione vaticana “Fratelli tutti”, La presentazione è di Roberto Gueli, condirettore nazionale della Tgr Rai nonché presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia. L’introduzione porta la firma di Santino Franchina, consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. La postfazione è affidata a Vincenzo Varagona, presidente nazionale Ucsi (Unione cattolica stampa italiana).

Visite: 182
0
01
Mag
0

Grande successo per la cerimonia finale di “Terra Madre” al Museo Etnografico Nunzio Bruno di Floridia

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
 Grande partecipazione di studenti e famiglie alla cerimonia conclusiva del progetto didattico “Terra Madre. I mille e un Giufà”, promosso da Cetty Bruno, direttrice del Museo Etnografico Nunzio Bruno di Floridia e giunto alla VII edizione, grazie alla proficua collaborazione con le scuole del territorio.
Nei locali del museo di piazza Umberto I, per l’occasione, erano infatti presenti i tre dirigenti scolastici degli istituti comprensivi floridiani, Giorgio Agnellino del “De Amicis”, Clorinda Coppa del “Volta” e Salvatore Cantone del “Quasimodo”, insieme con numerosi docenti e gli alunni coinvolti nel progetto, che ha lo scopo di condurre i giovani lettori in un percorso di conoscenza della Sicilia, dei suoi volti, dell’indole degli abitanti e del fascino dei luoghi, attraverso le più belle pagine della letteratura italiana.
Questa settima edizione è stata dedicata, su proposta dalla curatrice, la docente Manuela Spina, al ciclo dei racconti di Giufà nell’edizione delle Fiabe di Italo Calvino, per omaggiare il grande scrittore nell’anno del centenario, attraverso uno dei protagonisti indiscussi della tradizione orale e popolare che la Sicilia ha ereditato dal Medio Oriente. L’aspetto eclettico del personaggio e il suo valore simbolico, dovuto all’appartenenza a tutti i popoli del Mediterraneo, che oggi stentano a trovare punti d’incontro e di armonia, è stato sottolineato anche da Maria Burgio, curatrice del laboratorio teatrale, apprezzato dagli alunni che si sono divertiti a vestire i panni di Giufà, marionetta dai mille volti, dopo avere stilato i copioni, negli incontri con le docenti di Lettere dedicati alla trasposizione testuale, e dopo avere realizzato le illustrazioni delle novelle, durante il laboratorio artistico organizzato da Lisa Barbera.
Anche gli alunni di scuola primaria sono stati coinvolti in questo percorso attraverso il laboratorio di riciclo creativo affidato all’associazione “Ricicreo” di Pina Marino e Angela Belfiore, che ha consentito loro di creare delle bellissime marionette di Giufà con materiale riciclato. In occasione della cerimonia conclusiva, gli intervenuti hanno potuto visitare la mostra dei dipinti e dei manufatti dei ragazzi e hanno assistito alla messa in scena degli sketch e alla consegna degli attestati.

Visite: 235
0
29
Apr
0

“Tutto il resto di me - I segni che segnano" Il 3 e 4 maggio presso l’Urban Center

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Sarà allestita presso l’Urban Center di Siracusa il 3 e 4 maggio, una mostra fotografica dal titolo
“Tutto il resto di me - I segni che segnano"
L’evento è organizzato da Salute Donna Siracusa ODV che, come è noto, si occupa di diffondere la cultura della prevenzione delle malattie oncologiche, con particolare attenzione al tumore al seno, e celebra il suo terzo anno di attività sul territorio.
Si tratta di un progetto di informazione e sensibilizzazione alla prevenzione oncologica attraverso la
realizzazione e l’allestimento di una mostra fotografica che vede ritratte le cicatrici di donne che hanno incontrato la malattia ma che sottolineano il valore della vita, trasmettendo un messaggio di grande speranza e positività.
Aver avuto un tumore, non è necessariamente una condanna. E’ un momento delicato della vita che si può superare con grande consapevolezza e tanta voglia di vivere. La mostra sarà visitabile il 3 e 4 maggio e propone al pubblico una serie di scatti artistici realizzati dalla fotografa Ilenia Scaglione, sotto la direzione artistica della giornalista Stefania Calanni.
Otto donne, otto storie, più di quaranta fotografie per promuovere una campagna di prevenzione e lotta contro il cancro che diventa inno alla vita, alla speranza e, soprattutto, alla solidarietà, creando così una rete di sostegno tra i sopravvissuti e coloro che sono sulla via della guarigione. Questa mostra, particolare nel
suo genere, inizia con una splendida affermazione; 'Una diagnosi precoce ti salva'. Le opere sono la
testimonianza di questa affermazione. Frammenti di vita raccolti dalla fotografa siciliana Ilenia Scaglione, che ha sapientemente tracciato una particolare narrazione per evidenziare i momenti caratteristici della storia di ognuna di loro. Ilenia Scaglione, così come afferma la critica d’arte venezuelana Ana Alarcon Hernandez, alla quale è stata affidata la presentazione della mostra, crea un'atmosfera particolare per ognuna di loro, catturando non solo la gioia di essere sopravvissute, ma anche momenti di nostalgia e, forse, tristezza. La delicatezza dei suoi ritratti ha permesso loro di presentare le cicatrici sui corpi come un ramo su un albero secolare, un segno che mostra la storia di ognuna come resistenza all'oscurità. La cicatrice è anche l'albero che cresce dalla ferita più profonda. La fotografia come testimonianza di un momento unico è uno strumento terapeutico ed espressivo di grande potenziale emotivo; cattura un pensiero fresco, etico, legato alla realtà di molte donne nel mondo.
Inaugurazione Venerdì 3 maggio alle 17:30 alla presenza dell’artista e delle autorità. Ad impreziosire l’evento la presenza del maestro Santo Angelico con i suoi ritmi jazz.
Sabato 4 maggio alle 17, il comitato scientifico dell’associazione, con la sua presidente Dott. ssa Francesca Catalano, darà vita ad un interessante circle time sull’argomento prevenzione.
L’iniziativa ha visto il supporto tecnico di Siracusa Città educativa.

Visite: 233
0
28
Apr
0

Oggi passeggiata in memoria di Conny

Inviato il in Eventi

Oggi domenica 28 aprile si é svolta ad Avola la manifestazione denominata "Passeggiata in memoria di Conny" un amato pastore tedesco avolese tetraplegico morto prematuramente, la cui storia ha colpito tanti amanti degli amici a 4 zampe.

La passeggiata, organizzata dal gruppo "Amici di Conny", con la collaborazione dell' organizzazione di volontariato Cani Sciolti che si occupa del canile sanità del Comune di Avola, arrivata alla 6° edizione, è un'occasione per ricordare Conny e per trascorrere una giornata all'aria aperta con i nostri amici a quattro zampe - dichiara la portavoce Alessia Alia - compresi quelli ospitati presso il nostro canile comunale.
Partecipare alla passeggiata in memoria di Conny - prosegue la portavoce de "Gli Amici di Conny" è un modo per:
Ricordare un amico a quattro zampe che ci ha lasciato; Trascorrere una giornata all'aria aperta con il proprio cane; Socializzare con altri amanti degli animali; Contribuire a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della tutela degli animali nonché sull’importanza della sterilizzazione e della microchippatura, buone pratiche per la lotta al nonché; Far conoscere parte degli ospiti del canile sanitario comunale di Avola.

Visite: 182
0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Vai all'inizio della pagina