Esagonoilgiornale.com

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.
  • Accesso
    Login Login form
30
Mag

l’On Luca Cannata su Misure a sostegno di agricoltori e allevatori

Inviato il in Politica
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 113
  • 0 Commenti
  • Stampa

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

Il Decreto Legge Agricoltura prevede la sospensione del pagamento di un anno della parte capitale delle rate sui mutui, una decisione cruciale per difendere un settore che sta affrontando una crisi senza precedenti. Nel dl saranno quindi introdotte misure concrete a sostegno degli agricoltori, dei cerealicoltori e degli allevatori italiani, inclusa una moratoria sui mutui.

L’aumento dei tassi di interesse bancari e dei costi di produzione, unitamente al crollo dei prezzi agricoli, stanno mettendo a dura prova la nostra agricoltura.

Prevista una moratoria di un anno per i mutui contratti dalle aziende agricole e della pesca che abbiano registrato una perdita del proprio volume di affari di almeno il 20%. È previsto un potenziamento del Fondo sovranità alimentare con 20 milioni di euro per abbattere il costo del denaro relativamente ai nuovi finanziamenti a valere sul Fondo. Le risorse del provvedimento hanno permesso di allocare 32 milioni di euro del “Fondo filiere” a sostegno delle imprese cerealicole tramite il Fondo grano duro (20 milioni di euro) e delle imprese ittiche per sostenere gli interventi di rimozione e smaltimento del granchio blu (12 milioni di euro). È previsto uno stanziamento per riconoscere un credito d’imposta per gli investimenti effettuati dalle imprese agricole e della pesca nel Mezzogiorno incluse nelle aree ZES (Zona Economica Speciale).

Tutte queste misure consentiranno ai nostri agricoltori di concentrarsi sul loro lavoro senza il peso immediato delle scadenze finanziarie, garantendo una stabilità economica temporanea in un periodo di grande incertezza. È un passo fondamentale per salvaguardare il futuro del settore agricolo italiano e per sostenere la resilienza dei nostri produttori locali. Fratelli d’Italia è sempre in prima linea per difendere i diritti e gli interessi dei nostri agricoltori. Continueremo a lavorare con determinazione a supporto del settore, favorendo lo sviluppo sostenibile e la competitività delle nostre imprese agricole.

Nella foto insieme al Ministro all’Agricoltura Lollobrigida

0

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite Venerdì, 21 Giugno 2024

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Vai all'inizio della pagina