Esagonoilgiornale.com

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.
  • Accesso
    Login Login form
Messaggi recenti del blog
20
Giu
0

“Premio Aretusa d’Argento” tra i premiati Salute Donna Siracusa ed un importante riconoscimento per un progetto fotografico alla giornalista Calanni e alla fotografa Scaglione

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
Si è svolto lo scorso 15 giugno la Quarta edizione del Premio "Aretusa d'Argento" istituito e gestito dal Dopolavoro Isab presieduto da Fabio Salvo. Un Premio che negli anni ha consegnato riconoscimenti a personalità che sul territorio si sono distinte per l'impegno nelle professioni, nella imprenditoria, nella cultura, nello sport e nell'impegno sociale.
Anche quest'anno, nella cornice dei giardini del Club di Città Giardino, i premi sono stati consegnati dal Presidente Fabio Salvo, da altri componenti del Consiglio Direttivo dello stesso Club, e dal Direttore generale della Raffineria Isab Ing. Bruno Martino.
Per questa quarta edizione il "Premio Aretusa d'Argento "è stato assegnato a:
Francesca Catalano, direttore responsabile dell’ U.O.C di senologia del Cannizzaro di Catania per l'appassionata dedizione alla assistenza alle donne colpite dal tumore e per la prevenzione oncologica;
Cetty Moscatt, come presidente di Salute Donna Siracusa, Associazione di volontariato che opera nell’ambito della prevenzione oncologica, premiata la giornalista Stefania Calanni addetto stampa della stessa associazione ma nonché anche direttore responsabile della testata giornalistica Esagonoilgiornale.it e la fotografa Ylenia Scaglione per il loro contributo ad una importante campagna di sensibilizzazione nella prevenzione dei tumori, la mostra fotografica dal titolo "tutto li resto di me - i segni che segnano".
Altri premi sono andati ad
Aldo Garozzo, prestigioso manager ed imprenditore scomparso recentemente;
Giuseppe Gibilisco, campione olimpionico nel salto con l'asta nel 2003 e 2004;
Angelo Giudice, medico molto apprezzato per professionalità ed umanità, scomparso recentemente;
Maria Pia Prestigiacomo per l'imprenditoria;
Gabriele Barecchia, Colonnello e comandante provinciale dei Carabinieri, per li lavoro nel campo della prevenzione dei reati;
Rosario Pistorio, amministratore delegato di Sonatrach Raffineria Italiana per la brillante carriera manageriale;
Vincenzo Maiorca, campione di pattinaggio. (oro ai Mondiali 2023 nei 100 mt); Carmelo Miduri per li giornalismo e pubblicazioni storiche sullo sviluppo industriale;
Oriana Vella per il giornalismo radiofonico;
Marina Valensise consigliera delegata della Fondazione INDA;
Giovanni Guarnieri, chef siracusano di prestigio internazionale;
Giovanni De Velli, medico cardiologo, per li grande impegno e l'empatia manifestata nella professione;
Sebastiano Fazzino, capoturno della Società SASOL con l'hobby della fotografia industriale presente alla Biennale di Venezia;
Salvatore Adorno, docente universitario e storico dell'economia e del territorio.

 

Visite: 66
0
20
Giu
0

Giornata nazionale contro le leucemie, pool di specialisti all’ASP di Siracusa per informazioni e consulenze

Inviato il in Attualità


 b2ap3_thumbnail_Attualit.jpg
Venerdì 21 giugno si celebra la 19a Giornata nazionale per la lotta contro le Leucemie, Linfomi e Mieloma indetta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri su proposta del ministro della Salute ed è l’occasione per fare il punto sui progressi raggiunti dalla ricerca scientifica nella lotta alle patologie neoplastiche e per informare e sensibilizzare i cittadini attraverso attività realizzate su tutto il territorio nazionale.
L’ Associazione Italiana Leucemie-Linfomi e Mieloma (AIL), promotrice della Giornata, ha attivato il “Numero Verde problemi ematologici 800.22.65.24”, dalle ore 8 alle 20, a cui risponderanno un pool di ematologi per offrire risposte alle domande e ai dubbi dei pazienti su percorsi terapeutici, centri di cura e sui dubbi inerenti le patologie.
L’ASP di Siracusa, per iniziativa del direttore generale Alessandro Caltagirone assieme ai direttori sanitario e amministrativo Salvatore Madonia e Salvatore Lombardo, parteciperà alla celebrazione della giornata rendendo disponibili i dirigenti medici specialisti delle Unità operative di Ematologia, Oncoematologia e Medicina Trasfusionale, specialisti in Ematologia generale clinica e di laboratorio, attraverso i rispettivi recapiti telefonici per fornire informazioni, consulenza ed indicazioni utili per l’accesso alle strutture di assistenza.
 
Dalle ore 13, alle ore 15 sarà attivo il numero telefonico 0931-989109 del presidio ospedaliero Muscatello di Augusta, al quale risponderà il dottore Raimondo Di Bella; dalle ore 9 alle ore 18 al numero 3381336259 risponderà il dottore Michele Floridia; dalle ore 8 alle ore 14 la dottoressa Sara Catena ed il dottore Dario Genovese del presidio ospedaliero Umberto I risponderanno ai numeri 0931-724297, 3407645626 e 3286920519 e dalle 14 alle 15 la dottoressa Irene Amico ed il dottore Salvatore Di Fazio allo 0931 989059.
La Giornata sarà un’occasione speciale per illustrare i più recenti progressi della ricerca scientifica e per essere ancora più vicini ai pazienti ematologici, adulti e bambini, attraverso attività di sensibilizzazione e informazione su tutto il territorio nazionale.
 
 

Visite: 24
0
20
Giu
0

Sarà presentata a Palermo il prossimo 25 giugno la nuova guida di Repubblica “ PALERMO MAXIMA STORIE, LUOGHI E SEGRETI GUIDA ALLA CAPITALE DEL MEDITERRANEO”

Inviato il in Cultura

b2ap3_thumbnail_Cultura.jpg

La Guida Palermo Maxima sarà presentata a Palermo il prossimo 25 giugno alle 17,30 presso il Museo Archeologico Regionale Salinas mentre dal 22 giugno sarà già in edicola e in libreria. Nell’anno della ricorrenza del 400° anniversario del rinvenimento delle reliquie della patrona Santa Rosalia, un volume denso di storie affascinati, informazioni e curiosità sulla Capitale del Mediterraneo

Visitare Palermo significa immergersi in una delle città più affascinanti del Mediterraneo. Opulenta e trasandata, aristocratica e popolana, la capitale siciliana conquista con le sue contraddizioni e la sua atmosfera vibrante. La Guida di Repubblica Palermo Maxima accompagna i lettori alla ricerca dell’essenza di questa città nell’anno in cui ricorre il quattrocentesimo anniversario del ritrovamento delle reliquie della santa patrona, l’amatissima Rosalia. In 360 pagine, dense di informazioni e suggestioni, racconta i vicoli del centro storico e l’elegante lungomare, i mercati e la spiaggia di Mondello, chiese di straordinaria bellezza, musei colmi di storia, palazzi barocchi e gioielli liberty, in un viaggio nel tempo che si srotola fra l’epoca punica e il Novecento. Senza dimenticare le indicazioni per gustare i prelibati cannoli, lo street food e le tante proposte gourmet di una delle cucine più golose d’Italia.

La Guida presenta il capoluogo siciliano attraverso ricordi e consigli di testimonial d'eccezione, personaggi come Stefania Auci, Simonetta Agnello Hornby, Eleonora Abbagnato e PIF, ma anche alcuni dei numerosi artisti e intellettuali stranieri che hanno deciso di stabilirsi a Palermo, ciascuno con un proprio sguardo sulla città. Un capitolo dopo l’altro, si dipana la narrazione delle ricchezze e delle bellezze di una città che oggi vive un grande rinascimento turistico. Il cuore della Guida, come di consueto nella collane delle Maxime, sono le passeggiate che, fra monumenti, luoghi curiosi, personaggi e decine di indirizzi per mangiare, dormire e acquistare, sono il vademecum ideale per avventurarsi alla scoperta di Palermo. Un posto speciale è stato riservato a Santa Rosalia, per celebrare l’importante quarto centenario del rinvenimento delle sacre reliquie: un capitolo intenso con la storia della Santuzza e i luoghi della sua vicenda umana, lo spirito della festa e il suo legame con la città, ma anche un’intervista al direttore artistico del Festino 2024, Marco Balich, specialista in grandi eventi reduce dalla cerimonia inaugurale degli Europei di Calcio.

Alla realizzazione di Palermo Maxima ha lavorato un team di giornalisti professionisti di grande esperienza, che hanno reso la guida un prodotto curato e godibile, di agile lettura e ricchissima di informazioni e curiosità. Una Guida che è un invito alla città, a scoprirla per la prima volta ma anche a tornarci perché, come scrive il direttore delle Guide Giuseppe Cerasa nella sua prefazione, “è veramente difficile incontrare qualcuno che, tornando da Palermo, non abbia voglia di rivedere ancora una volta quei mosaici, quelle cupole arabe (che hanno ispirato l’artista Piero Pizzi Cannella nella creazione della nostra inedita copertina), che non abbia voglia di ritornare a immergersi tra i colori e i profumi del Capo”.

Visite: 32
0
19
Giu
0

“L’arte della gioia” tra gli attori sul Red carpet il giovane avolese Edoardo Li Gioi

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

Edoardo Li Gioi, talentoso ballerino avolese classe 2009, tra gli attori di una nuova serie tv presentata in anteprima mondiale alla 77° edizione del Festival di Cannes2024 lo scorso 22 maggio.

Trattasi di una serie SkyOriginal, dal titolo “L’Arte della Gioia”, diretta da Valeria Golino e tratta dall'omonimo romanzo di Goliarda Sapienza, arrivata al cinema con Vision Distribution.


b2ap3_thumbnail_Screenshot-2024-06-19-23.24.53.png

La presentazione della serie a Cannes ha stupito e incantato: la storia di Modesta, una giovane donna in cerca di autodeterminazione e con una grande sete di felicità, è un piccolo gioiello ben interpretato da Tecla Insolia, Jasmine Trinca, Valeria Bruni Tedeschi, ma sarà proprio la giovane promessa avolese a incollarci ai teleschermi per questo nuovo successo.

Visite: 317
0
19
Giu
0

Taser alla Polizia municipale, sì del consiglio comunale alla sperimentazione

Inviato il in Attualità

b2ap3_thumbnail_Attualit.jpg
 La Polizia municipale di Siracusa potrà dotarsi di due Taser, l’arma a impulsi elettrici già utilizzata dalle altre forze dell’ordine, ma solo dopo una fase di sperimentazione di sei mesi. Lo ha deciso stamattina il consiglio comunale riunito in seconda convocazione – sotto la presidenza del consigliere anziano Sergio Bonafede – poiché ieri era caduto il numero legale.
La seduta è iniziata dalla discussione di un emendamento, presentato da Ferdinando Messina e Paolo Romano a nome dei rispettivi gruppi di Forza Italia e Fratelli d’Italia, che ha avuto l’effetto di rinviare la modifica del regolamento sull’armamento in dotazione agli agenti della Municipale. L’emendamento, approvato a maggioranza dopo gli interventi degli stessi proponenti, di Cavallaro, Burti, Aloschi, Vaccaro, Casella, De Simone, Porto, Firenze e dell’assessore Giuseppe Gibilisco, ha avuto l’effetto di spostare la discussione sul regolamento dedicato alla sperimentazione, contenuto nella stessa proposta, a sua volta approvato ma con due modifiche.
La prima, presentata dalla commissione competente, prevede che i requisti per dare il via alla fase di studio debbano essere gli stessi che sono stati utilizzati da tutte le altre forze di polizia; la seconda, firmata da Scimonelli e Vaccaro, prevede che la formazione del personale sia concordata con l’Asp e abbia una durata di almeno 24 ore. Il corso dovrà avvalersi di un manuale contenente: i riferimenti normativi, le caratteristiche tecniche del Taser, le modalità di impiego, gli effetti sulla persona, le informazioni sanitarie, le avvertenze, le precauzioni e la manutenzione del dispositivo. La modifica proposta da Scimonelli e Vaccaro era parte di un più lungo emendamento composta da altri articoli sui quali, però, l’aula ha deciso di astenersi facendoli, di fatto, cadere.
Al termine della fase sperimentale, il comandante della Municipale presenterà una relazione sulla base della quale il consiglio comunale deciderà se modificare l’elenco delle armi in dotazione al Corpo che, da regolamento, oggi sono: la pistola semiautomatica 9X21, la Beretta 7,65 e la sciabola d’onore. Gli agenti che parteciperanno al corso sull’uso del Taser saranno scelti su base volontaria.

Visite: 37
0
19
Giu
0

SIRACUSA – NOTIFICATO UN D.A.S.P.O. “FUORI CONTESTO”

Inviato il in Cronaca

b2ap3_thumbnail_Cronaca.jpg

Agenti della Divisione Anticrimine hanno notificato un D.A.S.P.O. “fuori contesto”, per la durata di 1 anno, ad un giovane di 29 anni.
In particolare, il 2 febbraio u.s., il giovane, che all’epoca era sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora, si recava, con un gruppo di tifosi, presso lo stadio di “Bianchino” di Siracusa, dove si svolgeva l’incontro di calcio tra le squadre "Città di Noto FC 2021 - Città di Palagonia", valevole per il campionato di I Categoria girone E.
Nella circostanza era stato dato fuoco ad un copertone di un mezzo della squadra ospite.
Il D.A.S.P.O. “fuori contesto”, emesso dal Questore di Siracusa, Roberto Pellicone, è un provvedimento adottato dalla Sezione Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine, diretta da Maria Antonietta Malandrino, nei confronti di quei soggetti verso i quali si formula un giudizio di pericolosità in quanto si sono resi responsabili di taluni gravi reati indipendentemente dalla realizzazione di condotte violente in occasione o a causa di manifestazioni sportive.
Lo scopo è quello di impedire l’accesso agli stadi di tali soggetti al fine di evitare che gli stessi possano adottare condotte illecite e/o violente al loro interno, con possibili gravi ripercussioni sull’ordine e la sicurezza pubblica; si vuole, altresì, evitare che nelle tifoserie si verifichino infiltrazioni di individui legati alla criminalità comune/organizzata ovvero comunque ritenuti pericolosi.

Visite: 42
0
14
Giu
0

Le forme della musica: Orchestra Barocca Siciliana Stagione 2024

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg

Si svolgerà  il 23 giugno ore 19,45 presso il Chiostro dei Cappuccini il settimo appuntamento con la stagione concertistica dell’Orchestra Barocca Siciliana, sarà l’Arianna Art Ensemble diretta da Neven Lesage, ad eseguire, nel suggestivo chiostro dei Cappuccini, Una contesa a Salisburgo – Mozart e Gatti a confronto. Il concerto sarà eseguito da Alessandro Orlando e Angelo Caruso ai corni naturali, Angelo Calvi e Raffaele Nicoletti ai violini, Giorgio Chinnici alla viola, Daniele Lorefice al violoncello e Marco Lo Cicero al contrabbasso.

Il programma presenta un repertorio cameristico tardo settecentesco composto essenzialmente da divertimenti per archi e fiati con oboe obbligato. Il Divertimento nel diciottesimo secolo si eseguiva di solito all’aperto, anche a Salisburgo, dopo il tramonto, per celebrare momenti di festa come compleanni, onomastici, feste di laurea: risulta dunque più che appropriata la sede e l’orario scelti dall’Orchestra Barocca Siciliana, presieduta da Luca Ambrosio, per un’esibizione davvero unica e molto attesa dal pubblico e dagli organizzatori e promotori della rassegna 2024.
“Giochi di affetti ed armonie – spiega il musicista Alessandro Orlando, fra le note illustrative del libretto di sala – attraverso i quali pare si sia compiuto il tentativo di conquistare le grazie del signore di Salisburgo, Hieronymus Colloredo”. In questo contesto, “la rivalità nata tra Leopold Mozart e il celebre italiano Luigi Gatti, nel momento in cui quest’ultimo fu assunto al posto del padre di Wolfgang”. Il signore di Salisburgo lo scelse e Luigi Gatti ha dedicato metà della sua carriera a comporre nella capitale del principato vescovile, dal 1783 al 1817. E poi Mozart, “ che non ha bisogno di tante presentazioni – osserva Orlando – il suo genio ci sorprende e affascina ancora oggi”.

L’Arianna Art Ensemble, fondato nel 2007 dal liutista e compositore Paolo Rigano e dalla clavicembalista Cinzia Guarino, promuove la diffusione del repertorio vocale e strumentale rinascimentale e barocco attraverso le proprie esecuzioni con strumenti d'epoca e la scelta di rifarsi alla corretta prassi esecutiva storica, la riscoperta di manoscritti inediti, in particolare di autori legati al Regno delle due Sicilie.
L’ensemble, vincitore di numerosi premi in prestigiose competizioni, si è esibito nelle stagioni concertistiche più importanti d’Italia e in vari festival e rassegne d’Europa; collabora stabilmente con Onofri, Sollima, Sinkovsky, Bertagnolli, Inghisciano, ed è impegnato nell’organizzazione del Festival internazionale di Musica Antica di Gratteri (giunto alla XIII edizione) e di una stagione concertistica di musica antica e barocca a Palermo.

Il prossimo concerto, voluto e promosso dall’OBS, il 7 luglio, ancora al Chiostro dei Cappuccini, ma alle 21 : Un Cavalier di Spagna con Carla Favata, prima ballerina e coreografa; Compagnia Internazionale di Danza Storica, Harmonia Suave; Nadia Caristi, soprano; Ensemble Dolci Accenti.

Visite: 79
0
14
Giu
0

SIRACUSA – MOVIDA SICURA – SERVIZI STRAORDINARI DI PREVENZIONE E CONTRASTO AI FENOMENI DI ILLEGALITÀ NEI LUOGHI DI ASSEMBRAMENTO GIOVANILE

Inviato il in Cronaca

b2ap3_thumbnail_Cronaca.jpg

La Questura di Siracusa ha posto la massima attenzione sulla sicurezza dei giovani che nei fine settimana affollano i luoghi della movida siracusana, disponendo mirati servizi di prevenzione con l’impiego di equipaggi di rinforzo che, affiancandosi alle Volanti, implementano il dispositivo di controllo del territorio nelle zone maggiormente sensibili del centro storico di Ortigia e nelle zone della città ove insistono i locali maggiormente frequentati anche da turisti.
È stato utile e apprezzato anche l’utilizzo e del camper della Polizia di Stato con la presenza di operatori nei pressi di note paninerie.
In tale contesto operativo, si innestano i controlli amministrativi effettuati con continuità dagli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, fortemente voluti dal Questore di Siracusa, Roberto Pellicone, e diretti dal Dirigente Francesco Giordano, presso gli esercizi pubblici, finalizzati alla verifica ed al rispetto delle normative vigenti, quali le autorizzazioni e le prescrizioni di Polizia, le verifiche igienico sanitarie, la somministrazione e la vendita di alcolici, il rispetto della quiete pubblica.
Gli attenti e scrupolosi controlli effettuati dagli agenti della Polizia di Stato, insieme a personale della Polizia Municipale di Siracusa, hanno consentito di fare emergere delle violazioni amministrative sanzionate per un totale di oltre 5000 euro.
I controlli si sono concentrati nell’isola di Ortigia, e specificatamente nei luoghi di ritrovo della movida siracusana, soprattutto in chioschi, esercizi di ristorazione ed esercizi di somministrazione di alimenti e bevande.
Gli accertamenti hanno messo in luce che alcuni esercizi utilizzano impianti di diffusione sonora senza le necessarie autorizzazioni comunali e taluni titolari di concessione del suolo pubblico non rispettano gli spazi loro assegnati, occupando con tavoli e sedie quanto più spazio possibile.
Con l’approssimarsi del periodo estivo, i controlli ai locali pubblici saranno ulteriormente implementati, anche nelle zone balneari ed in provincia, al fine di garantire ai residenti ed ai numerosi turisti, che già sono presenti in questa provincia, una sicura fruizione dei servizi di ristorazione ed un sereno relax all’insegna della sicurezza.

Visite: 60
0
14
Giu
0

“Miles gloriosus” Debutto tra risate e applausi al Teatro Greco di Siracusa

Inviato il in Cultura

b2ap3_thumbnail_Cultura.jpg

Tanto divertimento, risate e lunghi applausi al Teatro Greco di Siracusa per il debutto del Miles Gloriosus di Plauto. Lo spettacolo diretto da Leo Muscato nella traduzione di Caterina Mordeglia con Paola Minaccioni nel ruolo del protagonista, il soldato fanfarone, ha conquistato gli spettatori che si son lasciati trascinare dalla messinscena divertente e irriverente in programma fino al 29 giugno.
Per il debutto della terza produzione della stagione, l’INDA ha voluto accogliere l’invito della Fondazione “Una Nessuna Centomila”, del Centro antiviolenza Ipazia di Siracusa, di Paola Minaccioni e di tutta la compagnia del Miles Gloriosus, aderendo alla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne “Posto occupato”, l’iniziativa ideata da Maria Andaloro che ha coinvolto in questi anni enti, istituzioni e associazioni. Per questa ragione, ieri sera, un posto a teatro è stato lasciato libero con il simbolo dell’iniziativa a ribadire il no alla violenza sulle donne.
Miles Gloriosus di Plauto, commedia che l’INDA mette in scena al Teatro Greco di Siracusa per la prima volta in 110 anni di rappresentazioni classiche, è uno spettacolo ambientato in un accampamento militare indisciplinato oltremisura, colorato e decisamente chiassoso. Il cast è tutto al femminile con una strepitosa Paola Minaccioni affiancata sul palco da Giulia Fiume, Alice Spisa, Pilar Perez Aspa, Francesca Mària, Gloria Carovana, Arianna Primavera, Ilaria Ballantini, Deniz Ozdogan, Anna Charlotte Barbera, Valentina Spaletta Tavella, Elena Polic Greco, Ginevra Di Marco, Sara Dho, Alessandra Fazzino, Valentina Ferrante, Diamara Ferrero, Valeria Girelli, Margherita Mannino, Stella Piccioni, Giulia Rupi, Rebecca Sisti, Silvia Valenti, Irene Villa, Sara Zoia. A completare il cast le allieve dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico: Sara De Lauretis, Elisa Zucchetti, Caterina Alinari, Clara Borghesi, Carlotta Ceci, Alessandra Cosentino, Ludovica Garofani, Zoe Laudani, Siria Sandre Veronese, Enrica Graziano, Alice Pennino, Federica Clementi, Gemma Lapi, Arianna Martinelli, Beatrice Ronga, Francesca Sparacino, Angelica Beccari, Gaia Lerda, Giulia Maroni, Linda Morando, Erika Roccaforte, Francesca Totti. Le scene sono di Federica Parolini, i costumi di Silvia Aymonino, la direzione del coro di Francesca Della Monica, le musiche di Ernani Maletta, drammaturgo è Francesco Morosi, le coreografie sono di Nicole Kehrberger, disegnatore luci è Alessandro Verazzi, assistente alla regia Marialuisa Bafunno, assistente scenografo Anna Varaldo, assistente costumista Maria Antonietta Lucarelli, responsabile del coro Elena Polic Greco, direttore di scena Giuseppe Coniglio, assistente alla direzione di scena Giuseppe Orto.
Miles gloriosus si alternerà fino al 29 giugno con Fedra (Ippolito portatore di corona) di Euripide, lo spettacolo diretto da Paul Curran nella traduzione di Nicola Crocetti.

Visite: 84
0
12
Giu
0

PRESENTAZIONE A SIRACUSA DEL COMITATO PER LA RAPPRESENTANZA PER L’AVVIO DEL REFERENDUM FINALIZZATO A RESTITUIRE AGLI ITALIANI IL DIRITTO DI SCELTA DEI PARLAMENTARI NAZIONALI

Inviato il in Eventi

b2ap3_thumbnail_Eventi.jpg
L’incontro è fissato per il giorno 13 giugno alle ore 17,00 nella Sala A dell’Urban Center, Via Nino Bixio n.1, Siracusa.
Lo slogan del Comitato Referendario per la Rappresentanza è “Io voglio scegliere”, che sottolinea gli obiettivi del referendum popolare per la restituzione ai cittadini italiani del diritto di scelta dei propri parlamentari, dopo ben 18 anni e mezzo di esproprio a esclusivo beneficio dei leader dei partiti.
Una violazione della Costituzione, più volte dichiarata incostituzionale dalla Consulta, ma che non è mai stata sanata, poiché le varie leggi elettorali, che si sono succedute nel tempo, si sono tutte mantenute nel solco dell’incostituzionale privazione del diritto di scelta dei parlamentari. E ciò ha, innegabilmente, contribuito a provocare – per non dire che ne ha costituito la prima causa – il progressivo distacco tra popolo e istituzioni, l’aumento esponenziale della sfiducia nella classe politica, l’incremento inarrestabile dell’assenteismo elettorale, come è stato confermato anche nelle ultime elezioni europee, la crescente percezione di inutilità alla partecipazione democratica, per l’assenza di qualsiasi interlocuzione tra eletti ed elettori, oltre che di tutela dei territori.
L’incontro consentirà di spiegare e chiarire come il comitato intende raggiungere l’auspicato obiettivo per ripristinare la Democrazia Rappresentativa, approfondendo il contenuto dei quattro quesiti referendari, e della legge di iniziativa popolare a completamento della proposta, già depositati alla Corte di Cassazione, oltre che di approfondire le procedure per avviare la costituzione dei comitati referendari nei paesi delle province di Siracusa e Ragusa.
On. Nicola Bono

Visite: 72
0
12
Giu
0

“Persefone e le altre. Narrazioni di donne tra mito e realtà” Grande successo per la performance del IV Istituto Comprensivo “Salvatore Quasimodo” di Floridia

Inviato il in Cultura

b2ap3_thumbnail_Cultura.jpg

Uno spettacolo che parte dal mito e arriva ai giorni nostri. Un caleidoscopio di storie che seguono il filo rosso della violenza sulle donne, ancora dominante nelle cronache come certificano i numeri. È “Persefone e le altre. Narrazioni di donne tra mito e realtà”, la performance teatrale del IV istituto comprensivo “Salvatore Quasimodo” di Floridia, che ha registrato un altro, strepitoso successo in piazza Melbourne, dove è andato in replica dopo la partecipazione al XXVIII Festival Internazionale del Teatro Classico dei Giovani, di scena al teatro Greco di Palazzolo Acreide. L’iniziativa, realizzata con la collaborazione di Work in progress e Fidapa - sezione di Floridia e il patrocinio del Comune della città, si inserisce nell’ambito del progetto della Regione siciliana “Arte. Di ogni genere”, che ha visto il IV istituto comprensivo “Salvatore Quasimodo” di Floridia tra i vincitori del bando per la promozione della legalità e del rispetto della figura femminile e dell’educazione alle differenze.

Il lavoro drammaturgico, avviato da docenti e studenti della scuola secondaria di primo grado tra ottobre e dicembre, è un viaggio a ritroso alle origini della cultura occidentale, interrogando il mito classico, i poemi omerici, passando per la letteratura greca e latina, e arrivando fino alla contemporaneità, ancora permeata di violenza contro le donne, discriminazioni di genere e patriarcato. Musica, canto, danza e recitazione in “Persefone e le altre” si fondono e confondono in una forma d'arte totale e fanno sì che la mitologia, l’arte e la letteratura aiutino, i giovani anzitutto, a comprendere meglio come la violenza di genere e il patriarcato siano fenomeni che arrivano da lontano.

Il lavoro si divide in due parti. Nella prima viene rievocato il mito classico partendo dall’Inno omerico a Demetra. La storia porta in scena il rapimento della fanciulla Kore da parte del dio degli inferi Ade e delle peregrinazioni della madre Demetra, dea della natura, alla ricerca della figlia perduta. E qui l’urlo inascoltato di Kore, ormai divenuta Persefone, diventa quello di molte altre donne del mito e della storia.

La seconda parte dello spettacolo è infatti un “catalogo” di donne vittime, come Persefone, di ratti. Abbandoni. Inganni. Violenze. Così succede a Europa rapita da Zeus. A Ersilia presa a forza da Romolo. A Regilla, giovane nobildonna romana uccisa dal fedele liberto del suo sposo mentre portava in grembo il suo bambino. O, ancora, a Francesca da Rimini. Giovanna d’Arco. Artemisia Gentileschi. Franca Viola. E così, ancora oggi, succede a Marisa Leo, Giulia Tramontano, Giulia Cecchettin. In un lungo, doloroso elenco che non è destinato a ripetersi e ad accrescersi all’infinito ma che può - e deve – essere spezzato dall’educazione all’amore. Al rispetto. Alle differenze di cui questo lavoro costituisce un importante seme. Un lavoro dove il coro è forse il vero protagonista. Un coro che declama e canta all’unisono, come nelle tragedie classiche. Un coro che non solo ci racconta e ci porta a riflettere ma ci spinge anche all’azione attraverso la guida dei corifei. Un coro che semina parole, gesti, riflessioni e spera che ri-fioriscano con Persefone nei cuori di ognuno di noi.

Soddisfatto Salvatore Cantone, dirigente del IV Istituto Comprensivo “Salvatore Quasimodo” di Floridia: «Lo scorso anno ci siamo confrontati con le eroine dell’Oikos, donne forti, determinate, pronte a tutto pur di far fronte a una strada senza altra uscita che non sia la morte. Donne che escono dal loro ruolo di custodi della casa, del focolare, della piccola storia privata e che si trovano catapultate nella storia dei grandi eventi. Ma le donne, anche le grandi donne, sono spesso preda di piccoli uomini che sfruttano la forza fisica per sopraffarle, che le dominano senza alcun rispetto, che usano loro violenza. Partiamo da testi classici rimettendoli in scena dopo millenni, per comprendere quanto ancora possano dirci gli autori antichi con i loro personaggi e i loro racconti. Il teatro antico mette in scena l'uomo, ciò che dell'umanità rimane immutato nonostante il volgere dei secoli, il sorgere e il declinare delle civiltà. Ed è da questa essenza primigenia dell'umanità che i nostri alunni posso attingere i valori, quelli immutabili, perpetui, per cui vale la pena di continuare a vivere la storia. Così, per un attimo, i nostri ragazzi hanno partecipato all'eterno dramma della vita, sempre uguale ma sempre diverso, guardandolo con gli occhi di chi li ha preceduto per dare loro un nuovo sguardo verso il futuro».

Visite: 173
0
12
Giu
0

Giovanni Cafeo si esprime sull’elezione di Raffaele Stancanelli a seguito del grande risultato ottenuto alle Elezioni Europee

Inviato il in Politica

b2ap3_thumbnail_Politica.jpg

Nella giornata del 10 giugno, allo spoglio per le elezioni europee per decidere i futuri rappresentanti siciliani al Parlamento, il risultato ottenuto dalla Lega e da Raffaele Stancanelli, già Sindaco di Catania ed Eurodeputato uscente, è stato impressionante. Non solo per gli oltre 44.000 voti ottenuto nella circoscrizione insulare – Sicilia e Sardegna – che hanno influito sull’ottenimento del seggio e il superamento della soglia di sbarramento, ma anche e soprattutto per essere stato il primo degli eletti nella Lega, superando la candidatura del Gen. Vannacci, il quale in tutta Italia è riuscito a superare i 500.000 voti di preferenza. Giovanni Cafeo, sostenitore dell’On. Stancanelli esprime la sua grande soddisfazione per il risultato << Raffaele è un politico di lunga data, con grande esperienza e competenza, sempre messa a disposizione della gente e del territorio prima come Sindaco di Catania e poi come Assessore Regionale, ampliando il suo lavoro a Bruxelles dove per 5 anni ha rappresentato, con grande amore per la sua terra, la nostra Regione. Oggi, il risultato ottenuto su Siracusa, dove l’On. ha incontrato tutta la Provincia per garantire e rimarcare il suo sostegno al territorio una volta eletto, è degno di nota e apre la strada a noi come gruppo e come partito per estendere la nostra influenza in Provincia e in Regione, nonché la garanzia di una voce in Europa che porterà avanti i nostri interessi e necessità con serietà ed efficacia. Sono sicuro che in questi anni porteremo avanti obiettivi che garantiranno progettualità al nostro territorio perché Raffaele, al quale rimarco nuovamente i miei più sentiti auguri per il lavoro che lo aspetta ma che lui soddisferà con grande competenza, ci garantisce la continuità e la visione giusta.>>.
Cafeo riscontra che<<E’ degno di nota il risultato ottenuto dall’On. Raffaele Stancanelli alle elezioni Europee 2024, non solo riconfermandosi ma quasi doppiando il risultato ottenuto nei 5 anni precedenti e confermandosi come un politico ampiamente apprezzato in Regione. Questo risultato dà alla Lega Sicilia un posto di rilievo nel panorama europeo non solo per la rappresentanza, ma soprattutto per l’esperienza che l’On. Stancanelli porterà nella difesa delle istanze e preoccupazioni del territorio.>>

Visite: 85
0
11
Giu
0

Avola: “Linee guida sui disturbi dello spettro autistico, prospettive di intervento e strategie dì inclusione”

Inviato il in Attualità

b2ap3_thumbnail_Attualit.jpg
“Nuovi servizi e opportunità di cui Avola è protagonista in sinergia con l’Asp attraverso la firma di un protocollo di intesa, con il coinvolgimento delle famiglie del nostro territorio.” Con queste parole il sindaco Cannata annuncia il contenuto dell’incontro di oggi tenutosi nella sala Fratantonio del Palazzo di città dal titolo:
“Linee guida sui disturbi dello spettro autistico, prospettive di intervento e strategie dì inclusione”.

Tale progetto è stato presentato oggi, con la presenza del Commissario Straordinario Asp di Siracusa Alessandro Caltagirone e l’equipe del Centro Diurno Autismo, il Mec, trattasi di un modello di intervento innovativo che contribuisce al miglioramento della qualità di vita dei ragazzi con spettro autistico.
“Un impegno che porto avanti con la mia amministrazione - continua Rossana Cannata - sempre in prima linea per diffondere la cultura dell’inclusione con importanti iniziative di sostegno e cura.”

Visite: 105
0
11
Giu
0

AL GIORNALISTA SALVO FRUCIANO IL PREMIO “LEONE D’ORO”

Inviato il in Cultura

b2ap3_thumbnail_Cultura.jpg

Nella sede della Confesercenti di Siracusa , per decisione della FIPAC, associazione dei commercianti pensionati, presidente Arturo Linguanti , è stato consegnato il premio Leone d’Oro al giornalista Salvo Fruciano per l’impegno professionale profuso nella sua attività.
Sulla targa impressa la motivazione del premio: “Giornalista RAI. Per anni inviato del TG3. Con competenza e simpatia, giornaliero punto di riferimento dell’informazione isolana”.
Hanno consegnato il premio a Fruciano un gruppo di colleghi e di amici.
Presente il segretario di Assostampa Siracusa Prospero Dente, con i giornalisti Carmelo Miduri e Alessandro Ricupero, oltre a Vittorio Pianese, Mimi Moscato, Enzo Annino e liddo Schiavo.
Ha consegnato materialmente la targa del premio l’ ex deputato Benedetto Brancati

Visite: 70
0
11
Giu
0

CONTRASTO ALLA DROGA – LA POLIZIA DI STATO HA ARRESTATO UNO SPACCIATORE – SEQUESTRATO UN INGENTE QUANTITATIVO DI DROGA

Inviato il in Cronaca

b2ap3_thumbnail_Cronaca.jpg

Nell’ambito del contrasto al consumo ed allo spaccio di sostanze stupefacenti nelle cosiddette piazze dello spaccio siracusane, condotto quotidianamente dagli Uffici operativi della Questura aretusea, agenti della Polizia di Stato in servizio alla Squadra Mobile hanno arrestato un siracusano di 48 anni, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
A seguito di una perquisizione domiciliare, il quarantottenne è stato trovato in possesso di 2,5 chilogrammi di hashish, 750 grammi di marijuana,150 grammi di cocaina celata all’interno di una cassaforte e vario materiale utilizzato per il confezionamento della droga.
Dopo le incombenze di legge e su disposizione dell’autorità Giudiziaria competente, l’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa del rito per direttissima.

Visite: 131
0
11
Giu
0

Cinque eventi per l’estate siracusana, giorno 18 conferenza stampa in via Minerva

Inviato il in Eventi

 

I cinque eventi ufficiali e programmati dell’estate siracusana accomunati nella stessa presentazione alla città. Si annuncia essa stessa come un evento la conferenza stampa che metterà attorno allo stesso tavolo gli organizzatori delle manifestazioni che, per storia e successo, sono ormai diventate elementi distintivi dell’offerta culturale di Siracusa godendo del sostegno e del coordinamento dell’amministrazione comunale.
All’appuntamento con i giornalisti fissato per il prossimo 18 giugno nella sala stampa “Archimede”, parteciperanno il sindaco, Francesco Italia, l’assessore alla Cultura e al Turismo, Fabio Granata, il dirigente del settore, Giacomo Cascio, e con loro: Stefania Altavilla per il premio di doppiaggio “Tonino Accolla”; Edda Cancelliere per le Feste Archimedee; Lisa Romano per Ortigia Film Festival; Emanuele Schiavone per la Regata storica dei quartieri; Enzo Papa per il Premio letterario nazionale “Elio Vittorini” e Premio per l’editoria indipendente “Arnaldo Lombardi”.
I cinque eventi, dal 29 giugno al 7 settembre, scandiranno i tempi culturali dell’estate siracusana arricchita da altre manifestazioni organizzate dal Comune.

Visite: 63
0
10
Giu
0

SIRACUSA – STAVA PER OCCUPARE ABUSIVAMENTE UN IMMOBILE AD ORTIGIA – IMMEDIATAMENTE FERMATO UN CITTADINO EGIZIANO

Inviato il in Cronaca

 b2ap3_thumbnail_Cronaca.jpg
Sabato mattina il proprietario di un immobile sito nel centro storico di Ortigia, avendo notato il danneggiamento della finestra del bagno e un uomo all’interno, chiamava immediatamente la Polizia.
Gli Agenti del Commissariato Ortigia entravano in casa e sorprendevano un cittadino l’egiziano che, presumibilmente, stava per occupare l’immobile portando alcuni suoi effetti personali.
La tempestività della chiamata della vittima e l’immediato intervento degli uomini del Commissariato di Ortigia hanno consentito di evitare l’occupazione e di restituire l’immobile al pieno godimento del legittimo proprietario.
Lo straniero veniva denunciato per il reato di violazione di domicilio con violenza sulle cose.
Quest’ultimo è gravato da un provvedimento di DASPO Willy per aver partecipato ad una rissa nel mese di aprile e l’Autorità Giudiziaria competente ha concesso il nulla osta all’espulsione dello stesso dal territorio nazionale.
La Questura invita tutti gli utenti a segnalare tempestivamente ogni tentativo di occupazione abusiva di immobili per consentire l’immediato intervento e il ripristino del pieno godimento della proprietà al legittimo titolare.

Visite: 79
0
10
Giu
0

Siracusa: Viabilità del mare, proposta della quarta commissione consiliare per snellire il traffico

Inviato il in Attualità

b2ap3_thumbnail_Attualit.jpg

La quarta commissione consiliare, presieduta da Martina Gallitto e che si occupa anche di viabilità, ha approvato nei giorni scorso all'unanimità una proposta che prevede la creazione di percorsi alternativi da e per le contrade marine. Il provvedimento, presentato dal capogruppo di "Francesco Italia sindaco”, Andrea Buccheri, e arricchito dagli interventi dei consiglieri Paolo Cavallaro (Fratelli d’Italia), Alessandra Barbone (Italia Viva-Fuori sistema), Matteo Melfi (capogruppo di “Ho scelto Siracusa”) e Angelo Greco (Partito democratico), ha l’obiettivo di facilitare l’utilizzo delle strade che corrono parallelamente a via Elorina, l’unica che conduce alle zone balneari prossime alla città.
Attraverso un’interlocuzione con il Libero consorzio di Siracusa si punta a recuperare e migliorare le arterie esistenti e dotarle di apposita segnaletica per raggiungere il mare in sicurezza, evitando di imbattersi in lunghe code lungo la via Elorina. La proposta è stata esposta ai tecnici del settore Viabilità della ex Provincia, dottor Grimaldi e geometra Di Pasquale, e all'assessore comunale alla viabilità Enzo Pantano, che si sono detti favorevoli e si adopereranno, ognuno per le proprie competenze, per tradurre in interventi concreti quanto elaborato dalla quarta commissione.
Il piano, che dà priorità alla sicurezza, una volta realizzato, sarà divulgato alla cittadinanza per snellire la circolazione già nel corso di questa estate.

Visite: 73
0
08
Giu
0

Rosano, Noi albergatori Siracusa: «Qualità della vita, la nostra città sempre più in basso, ecco il silenzio dei colpevoli»

Inviato il in Attualità

b2ap3_thumbnail_Attualit.jpg
«La qualifica sulla qualità della vita del Sole 24 Ore condanna ancora una volta Siracusa a occupare il fondo della classifica: 104° posizione, balzando indietro di 14 punti. Perché?» Se lo chiede Giuseppe Rosano, presidente di Noi albergatori Siracusa, il quale rileva come, prima ancora che si diffondesse questa notizia, la stessa domanda gli era stata posta da un amico tour operator tedesco.
«Dopo qualche secondo di smarrimento e balbettio - spiega Roano - mi accorgo di non saper rispondere agli assillanti interrogativi, soprattutto in merito al fatto che Siracusa, divenuta polo di grande attrazione turistico-culturale a livello internazionale, non riesca ad occupare una posizione più dignitosa. E ciò mentre anche dalla rilevazione “Quality of life in European cities”, condotta dalla Commissione Europea con il contributo dell'Istat in una selezione di città europee, si registra un buon 80% e oltre di popolazione soddisfatta per la vita nella propria città. Città dove, ovviamente, non figura Siracusa».
Eppure, ammette il presidente di Noi albergatori Siracusa, «ai perché del mio interlocutore non riuscivo a fornire argomenti tesi a giustificare tale disastroso andazzo, di cui l’amministrazione comunale e (pure) noi cittadini siracusani, siamo responsabili - aggiunge Rosano - e quindi silenziosi colpevoli. Perché la peggiorata posizione in classifica di sicuro non è legata a “fenomeni di turismofobia”, come si sostiene da qualche parte, né si risolve, come si afferma da altra fonte, “puntando sempre più su un turismo di qualità”. Come se ciò possa realizzarsi per incanto, con la bacchetta magica. Senza un attento studio e la necessaria progettualità. Il turismo nella nostra città per i prossimi anni sarà in crescita e quindi l’unico compito che abbiamo da assolvere, se non vogliamo indebolirlo, sarà quello di ingegnarci a saperlo gestire: ed è su questo contesto che si giocherà la partita. Imprescindibile - ricorda Rosano - che i turisti sono portatori di benessere economico e di posti di lavoro soprattutto per i nostri giovani: e forse non è ancora abbastanza chiaro che sono proprio loro i primi a pretendere che Siracusa offra un turismo sostenibile, tutelato da equilibri ambientali, dal territorio preservato dal punto di vista naturalistico e di camminare, nel corso del loro soggiorno, su vere isole pedonali, oggi assai frammentati».
Non solo. «Allo stesso tempo – prosegue il presidente di Noi albergatori Siracusa - chiedono, attraverso il corrispettivo che pagano tramite l’imposta di soggiorno, che a Siracusa possano percepire la medesima qualità della vita che godono nelle proprie città di origine o della nazionalità di appartenenza. Pretendono la tutela del patrimonio archeologico, artistico culturale e pure infrastrutture, trasporti pubblici efficienti, parcheggi e, ancora, di non essere soffocati dal traffico caotico e di non essere svegliati di notte dal frastuono della movida».
Rosano conclude: «Lungi da me offrire ricette e soluzioni ma una chiamata alle responsabilità mi sento di farla. Se vogliamo far progredire, evolvere la nostra città verso il cammino di città vivibile e non rassegnati allo spirito di adattamento per scivolare verso il peggio, tutti noi cittadini abbiamo il dovere di contribuire a realizzare la consapevolezza del rispetto delle regole dei diritti e dei doveri. All’amministrazione comunale spetta però l’obbligo di somministrare, oltre le pesanti tassazioni che impone ai siracusani, prestazioni tese a premiare una migliore qualità della vita a beneficio di residenti e turisti, nonché di avvantaggiarsi dell’evoluzione sociale che possa assicurare un prospero futuro ai giovani, in fuga dalla nostra città, lasciata in mano a gente anziana e a persone rassegnate. Quando riusciremo a realizzare codesti propositi, chiamerò il mio amico operatore turistico, al quale, scrollandomi del disagio percepito, comunicherò che la nostra città si sta avviando al cambiamento».

Visite: 97
0
08
Giu
0

RINGRAZIARE L’INGRATITUDINE: APERTURA STRAORDINARIA DELLA PIRAMIDE 38° PARALLELO DI MAURO STACCIOLI, MUSEO A CIELO APERTO

Inviato il in Arte

b2ap3_thumbnail_Arte.jpg
Un concetto profondo ed universale che racconta il maestro Antonio Presti, poeta dell'arte e della bellezza la cui vita e lavoro incarnano una romantica missione: trasformare il paesaggio e le comunità attraverso l'arte, come un giardiniere che semina fiori di cultura e di bellezza.

Presti ha dedicato la sua vita e le sue risorse per creare bellezza in luoghi anonimi e dimenticati, come il quartiere catanese di Librino, con la Porta della Bellezza nel 2009 e la Porta delle Farfalle nel 2023. La sua opera è un invito all'amore per l'arte, un inno alla speranza e alla trasformazione, che fiorisce nel cuore della Sicilia e oltre. La Fiumara d'Arte, un museo all'aperto situato nel comprensorio dei Nebrodi, conta nove opere di artisti di fama mondiale ed è un unicum nel

panorama internazionale, inoltre ha trasformato un'intera area in un centro di arte contemporanea a cielo aperto, attirando visitatori e appassionati da tutto il mondo. Ecco la finalità di Presti e della Fiumara d’Arte: promuovere la bellezza, non solo estetica, ma anche interiore, che si manifesta attraverso la generosità e l'impegno verso gli altri e verso il mondo che ci circonda. La bellezza, per il mecenate, è la chiave per risvegliare le coscienze, stimolare il pensiero critico e promuovere il benessere collettivo: è attraverso la contemplazione e l'esperienza della bellezza che possiamo aspirare a una società più armoniosa e coesa.

Ringraziare l’ingratitudine è una visione, apparentemente contrastante, che svela una profonda verità sulle dinamiche umane. Ringraziare l'ingratitudine, secondo Presti, non è un atto di resa, ma un potente strumento di liberazione. Anche di fronte al mancato riconoscimento o alla mancanza di apprezzamento, il valore delle nostre azioni e della nostra arte rimane inalterato. Questa prospettiva aiuta a restare in pace con sé stessi, a mantenere la propria integrità e a proseguire il cammino della creatività e del contributo sociale senza farsi scoraggiare.

“La cecità è il male della nostra contemporaneità, occhi che guardano ma non vedono; in questa società si guarda troppo al consumo, all’apparire, ognuno di noi ha la tendenza a prendere e non a restituire. La Fiumara d’Arte è la testimonianza che quando si restituisce con il cuore, si tocca il cuore manifestando la bellezza.”

Con la sua incessante ricerca della bellezza e del suo potere trasformativo, Antonio Presti si conferma un esempio luminoso di come l'arte possa elevare lo spirito umano e contribuire a costruire un mondo migliore.

“Lo spirito che anima l’amore è sempre amare. Lo spirito che anima il sogno è sempre sognare. La mia missione del donare continuerà sempre, e voglio mantenere integra e proteggere la bellezza ringraziando l’ingratitudine. Un messaggio che voglio estendere anche ai partecipanti del rito, ricordando a tutti, anche nella vita quotidiana, di non cedere all’azione di quell’essere male che colpendo il nostro ego ci fa rimanere male. Perché in quell’istante i sentimenti che nutrono la nostra anima sono: rabbia, livore, rancore e tradimento. Solo ringraziando l’ingratitudine possiamo proteggere lo spirito che anima la bellezza ed il suo amare. Ringraziare e non rivendicare. Uno speciale ringraziamento va al Presidente della Regione Sicilia Renato Schifani, per aver dimostrato sensibilità fin dal suo insediamento per la “Fiumara D’Arte”, e per aver collaborato attivamente con la Fondazione proteggendo le opere e sostenendo le future iniziative.”

Sulla collina di Motta d’Affermo si staglia la maestosa Piramide – 38° parallelo di Mauro Staccioli, alta 30 metri, orientata a nord-ovest in modo che tutti i giorni, al tramonto, gli ultimi raggi del sole attraversano l’opera. Una scultura faraonica che vuole trasformare il 38° parallelo da linea di demarcazione - la circonferenza è la stessa che separa la Corea del Nord dalla Corea del Sud - in linea di connessione, promuovendo valori come la pace e la bellezza. Un patrimonio d’arte contemporanea che si inserisce in un programma di valorizzazione del territorio siciliano che mira a rilanciare il turismo culturale nei Comuni di Reitano, Pettineo, Castel di Lucio, Motta d’Affermo, Santo Stefano di Camastra, Mistretta, Tusa.

b2ap3_thumbnail_Screenshot-2024-06-08-10.09.48.png

SOLSTIZIO D’ESTATE GIUGNO 2024: RINGRAZIARE L’INGRATITUDINE

La piramide sarà visitabile all’interno, attraverso un tunnel dove dal buio si passa alla luce, rivelando uno spazio ideato come luogo del pensare, un tempio della meditazione che parla di un altro potere, quello della Bellezza. La luce che penetrerà all’interno sarà un’illuminazione della coscienza, contro il male imperante, quello dell’ignoranza.

Visite: 105
0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Vai all'inizio della pagina