Esagonoilgiornale.com

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.
  • Accesso
    Login Login form
30
Gen

PACHINO – ARRESTATO L’UOMO CHE AVEVA ESPLOSO ALCUNI COLPI CON UN FUCILE A CANNE MOZZE CONTRO UNA BANCARELLA DI ORTOFRUTTA

Inviato il in Cronaca
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 185
  • 0 Commenti
  • Stampa

b2ap3_thumbnail_Cronaca.jpg

A seguito di quanto accaduto a Pachino nella tarda mattinata di ieri, venivano avviate scrupolose indagini di polizia giudiziaria condotte dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura e dei Commissariati di P.S. di Pachino e di Noto.
Tale attività investigativa ha consentito di ricostruire le dinamiche della sparatoria.
Un uomo di 50 anni, già conosciuto alle forze di polizia perché accusato in passato di reati contro la persona, in materia di armi e contro il patrimonio, dopo aver avuto un diverbio con un altro uomo di 43 anni, esplodeva tre colpi con un fucile a canne mozze con matricola abrasa all’indirizzo del chiosco di ortofrutta di quest’ultimo, sito nei pressi di via Pascoli.
La vittima riusciva a fuggire dal chiosco e chiamava la Polizia.
Un equipaggio del Commissariato di P.S. di Pachino, intervenuto prontamente sul posto, intercettava l’uomo ancora armato del fucile intimandogli di gettare l’arma.
Uno di due agenti esplodeva un colpo con la pistola d’ordinanza ferendolo al polpaccio e nel corso della colluttazione finalizzata a disarmare il soggetto del fucile.
All’esito della colluttazione i due agenti hanno riportato una prognosi, rispettivamente, di 10 e 15 giorni.
L’uomo è stato immediatamente soccorso, per la ferita non grave, riportando una prognosi di dieci giorni.
Il cinquantenne è stato arrestato per i reati di tentato omicidio, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e porto illegale di arma da fuoco alterata e clandestina.
L’arrestato è stato condotto a Cavadonna.

0

Commenti

  • Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

Lascia il tuo commento

Ospite Domenica, 03 Marzo 2024

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

Vai all'inizio della pagina